Giuseppe Cruciani: Italiani messi a nudo, quali sono le abitudini sessuali

Giuseppe Cruciani pubblica il suo Nudi, libro di raccolta di testimonianze su un argomento ancora tabù su certi aspetti: il sesso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sabato 17 ottobre, Abano Terme. Avanti tutta https://www.eventbrite.it/e/biglietti-prima-presentazione-libro-nudi-di-giuseppe-cruciani-124977917315 @lanavediteseo

Un post condiviso da Giuseppe Cruciani Official (@gcruciani) in data:

Nudi, il sesso degli italiani è il nuovo lavoro di Giuseppe Cruciani. Una raccolta di testimonianze a tema sessuale che lo stesso ha raccolto nei suoi 10 anni di conduzione de La Zanzara, il programma radiofonico dallo stesso ideato, condotto e trasmesso su Radio 24. La copertina singolare ritrae lo stesso Cruciani di spalle con tanto di lato B in mostra. In una recente intervista il conduttore radiofonico ha affrontato il tema sesso ai tempi di Internet dichiarando come la società 2.0 abbia favorito il sesso: «La Rete offre molte più possibilità di relazionarsi e di conoscere o dare spazio alle proprie e altrui fantasie. Se poi il sesso si faccia meglio o peggio, questo non lo so, dipende dai singoli». 

LEGGI ANCHE -> Tommaso Zorzi e Francesco Oppini, arriva il chiarimento: “Ci ritroveremo”

Giuseppe Cruciani, tra tabù sessuali e oscenità

Secondo il giornalista la sessualità è libera ma vi sarebbero delle pratiche ancora gravate da strascichi del passato: «Dichiarare di essere scambisti, per esempio, è ancora visto male. Lo scambismo potrebbe essere un toccasana per la durata dei matrimoni, per esempio». Dal sesso al Coronavirus, certamente il passaggio non è ottimale né piacevole ma Cruciani interviene – senza mezzi termini – circa il DPCM di Conte dichiarando: «Mi sembrano tutti palliativi. Le vie di mezzo non funzionano, ci vorrebbe l’esercito per far rispettare queste regole. Le persone si autoregolamentano da sole».

LEGGI ANCHE –> Grande Fratello, Patrizia De Blanck contro il pubblico: “Poveracci”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

La voce della Zanzara, poi altre cose minori come Bradley Cooper…

Un post condiviso da Giuseppe Cruciani Official (@gcruciani) in data:

Odia gli ipocriti ed i perbenisti, apprezza e li eleva a soggetti d’ispirazione colleghi quali «Giuliano Ferrara, Vittorio Sgarbi, Howard Stern. Ho preso tantissimo da Vittorio Feltri, ma anche da Marco Pannella quando ho lavorato a Radio Radicale».

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter