Pandemia, il virologo Pregliasco: “Seconda ondata peggiore della prima”

Il noto virologo Fabrizio Pregliasco si è espresso in merito all’attuale quadro epidemiologico da Covid-19, affermando che questa nuova ondata sarà peggiore della prima.

Fabrizio Pregliasco
Il virologo Fabrizio Pregliasco ad Agorà (screenshot)

Non accenna a diminuire la curva dei contagi. Il virus imperversa ed il Governo accelera le sue decisioni. Nella giornata di domani, infatti, è previsto un nuovo DPCM con cui è possibile un’ulteriore stretta. Sull’attuale frangente si è espresso il professor Fabrizio Pregliasco, il quale ha affermato che a suo avviso questa seconda ondata sarebbe peggiore della prima spiegandone il motivo.

Leggi anche —> Pandemia ed anziani, parla primario di Bergamo: “Vi dico come preservarli”

Covid-19, Pregliasco: “Seconda ondata peggiore della prima: in famiglia aumentano i contagi”

Covid-19 Europa
(Getty Images)

Il professor Fabrizio Pregliasco, ospite di Agorà trasmissione in onda su Rai 3 ha parlato dell’attuale quadro epidemiologico. Di quella che viene definita seconda ondata del virus. Il noto virologo dell’Università di Milano ha affermato che a suo avviso questa “seconda ondata è peggiore della prima“. Il motivo risiederebbe nel fatto che oggi il virus praticamente si sta diffondendo se non proprio omogeneamente, ma di certo in maniera molto ampia. Pregliasco lo avrebbe notato in maniera diretta vedendolo non solo sul posto di lavoro, ma anche nel privato.

Secondo il professore, il veicolo di infezione maggiore sarebbe il contesto familiare, dove le possibilità di contagiano aumentano, anzi si moltiplicano. Pregliasco sul punto si spiega: “In famiglia, per forza di cose, le difese si abbassano. Invece, no. Bisogna prestare massima attenzione, soprattutto in virtù della possibile presenza di soggetti asintomatici“.

I dati dell’epidemia: per Natale bisogna aspettarsi il peggio

Il professor Pregliasco si è soffermato sull’attuale quadro epidemiologico. Come spesso rappresentato, il virologo ha voluto sottolineare come la pressione negli Ospedali stia aumentando nuovamente. Tuttavia, adesso è necessario mantenere la calma ed avere buon senso. Anche la Lombardia, ha affermato Pregliasco, starebbe gestendo molto meglio la recrudescenza.

Parole che preoccupano, invece, quelle relative al prossimo futuro. Secondo il professore, infatti, il rischio maggiore sarà verso Natale. Per scongiurare il peggio, afferma bisogna porre in essere tutte le misure utili, non solo lockdown ma anche modalità di lavoro da casa e didattica a distanza. Entrambe le soluzioni, infatti, ridurrebbero l’accesso ai mezzi pubblici: grande problema di questa fase di ripartenza.

Leggi anche —> Nuovo DPCM, verso l’accordo: deciso orario nuovo coprifuoco

Spesso il dito è stato puntato contro il traporto pubblico reo, ad avviso della maggioranza del mondo scientifico, di non aver gestito bene gli accessi e gli utenti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.