Gigi Proietti, lo sfottò dell’attore a Matteo Salvini

Gigi Proietti nel giorno della sua morte viene ricordato in tanti modi. Indimenticabile la frase ironica che usò per il “Capitano” 

L’arte italiana perde oggi uno dei più grandi, un attore straordinario, un poliedrico gigante di bravura e simpatia. Se…

Pubblicato da Matteo Salvini su Domenica 1 novembre 2020

 

Oggi tutta l’Italia è in lutto per la scomparsa di Gigi Proietti. Tutti, indistintamente, lo hanno ricordato dai colleghi, agli amici, passando per il mondo del giornalismo alla politica. Un uomo poliedrico, l’ultimo forse dei grandi artisti di un tempo e che oggi non ne nascono più.

Tra i tanti post sui social anche quello del leader della Lega Matteo Salvini che sui suoi profili social ha ricordato il Maestro con un collage di foto e una bella frase a lui dedicata.

“L’arte italiana perde oggi uno dei più grandi, un attore straordinario, un poliedrico gigante di bravura e simpatia – ha scritto il “Capitano” – Se ne va nel giorno in cui era nato 80 anni fa, nella sua Roma, un ultimo colpo di teatro. Ci mancherà il suo sorriso. Addio Gigi, una preghiera e un abbraccio commosso ai suoi cari. #gigiproietti”.

Una marea di condivisioni e commenti sotto il post del leader verde. Molti però sottolineano che Salvini avrebbe potuto aggiungere qualcos’altro per ricordare l’attore romano scomparso nel giorno del suo compleanno.

LEGGI ANCHE –> Mandrake, Gigi Proietti saluta gli italiani. Le frasi celebri del mattatore

Gigi Proietti verso Salvini: “Mo’ Salvini dice di essere minacciato?”

Gigi Proietti
Gigi Proietti (GettyImages)

Gigi Proietti era un vulcano di energia, simpatia, umiltà e verità. E nel giorno della sua scomparsa molti sono gli aneddoti ed i momenti che lo ricordano. Tra i tanti messaggi anche quello di Salvini appunto. Il leader della Lega avrebbe potuto citare lo sfottò che il maestro gli aveva riservato tempo fa.

In merito sula decisione di dare la scorta a Liliana Segre per via degli insulti via web il “Capitano” ave a specificato che anche lui ne era vittima: “Le minacce, da parte di chiunque, sono gravissime. Quelle che io quotidianamente ricevo, quelle contro la Segre, contro Salvini e contro chiunque sono gravissime” aveva spiegato in una intervista.

E Gigi Proietti non aveva perso l’occasione per dire la sua a modo suo. All’AdnKronos aveva commentato ironicamente: “Mo’ Salvini dice di essere minacciato? Diamo la scorta pure a Salvini così è contento!”.

LEGGI ANCHE –> Gigi Proietti, il suo film più celebre e il suo ultimo lavoro

Gigi Proietti
Gigi Proietti in “febbre da cavallo” (foto dal web)

Un modo incisivo seppur scherzoso quello dell’attore romano per dire come la pensava sull’argomento. Poi, in modo più serio aveva aggiunto: “Forse ci siamo distratti è da tempo che in questo paese ci sono segnali strani, direi inquietanti. Spesso le dichiarazioni di persone che dovrebbero rappresentare il popolo sono preoccupanti. Io se parlo, parlo per me mentre i politici parlano per i propri elettori e questa cosa è molto preoccupante”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.