Cosa comprare al mercato a Novembre: frutta e verdura di stagione

Ogni stagione ci regala nutrienti preziosi che possiamo assumere gratuitamente da frutta e verdura che troviamo nell’orto. Vediamo quale scegliere a Novembre

Frutta e verdura di stagione - Novembre (foto dal web)
Frutta e verdura di stagione – Novembre (foto dal web)

È arrivato Novembre e con questo mese cambiano radicalmente le nostre abitudini complici i freddi intensi, il cambio ora e nuovi prodotti alimentari introdotti nella nostra dieta stagionale. Si ha più voglia di starsene in casa, cucinare e coccolarsi con pietanze calde, condividere il tempo con le persone che amiamo.

Quando fuori piove oppure arrivano i primi freddi, cosa può esserci di più confortevole e ristoratore di una vellutata o zuppa calda, di uno spezzatino di carne con patate o, ancora, di una fetta di torta di mele appena sfornata?

LEGGI ANCHE -> Grigliata di carne, i tagli migliori e le salse d’accompagnamento 

Ci vengono in aiuto frutta e verdura di stagione che, ricchi di importanti sostanze nutritive, rinforzano il nostro sistema immunitario e appagano i sensi. Ma cosa scegliere al mercato senza scivolare in prodotti fuori stagione e quindi importati dall’estero?

Mangiare di stagione a Novembre: la frutta

Frutta e verdura di stagione - Novembre (foto dal web)
Frutta e verdura di stagione – Novembre (foto dal web)

Mai come i questo momento storico dobbiamo fare incetta di vitamine e sali minerali per rinforzare il sistema immunitario e fronteggiare virus e influenze stagionali. Ci vengono in soccorso quindi gli agrumi ricchi di vitamina C e polifenoli – arance, mandarini e clementine – ma è anche il tempo delle melagrane, uno dei frutti più ricchi di antiossidanti, dalle straordinarie proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.

Questo è anche il mese delle ultimissime castagne: ne abbiamo già parlato in diversi articoli sul nostro sito, c’è chi le ama arrostite lentamente sul fuoco, chi cotte in forno, chi lessate o chi le gusta fumanti nel cartoccio passeggiando tra le vie della città.  Sono particolarmente caloriche e, quindi, più che mangiarle a fine a pasto, è consigliabile usarle per sostituirne la parte glucidica. Hanno una buona quantità di carboidrati amidacei, ma al tempo stesso povero in grassi: 100 gr di castagne contengono solo 1,7 gr di grassi, di cui in parte polinsaturi appartenenti alla famiglia degli omega 3 e degli omega 6.

Proseguiamo con i cachi, frutto dalla dolcezza superlativa, le pere e le mele, con cui realizzare, a seconda della varietà più giusta, pietanze sempre diverse: da quelle più tradizionali e che profumano di casa, come la classica torta o lo strudel, agli accostamenti originali, fino ai piatti salati. La mela cotogna, particolarmente ricca di pectina, è ottima da mangiare cotta e si presta, inoltre, alla preparazione di torte caserecce dal sapore autunnale ma potete realizzarci anche la cotognata.

I kiwi sono un concentrato di vitamina C e favoriscono la prevenzione delle malattie da raffreddamento aiutando il sistema immunitario a mantenersi in salute.

Mangiare di stagione a Novembre: la verdura

Frutta e verdura di stagione - Novembre (foto dal web)
Frutta e verdura di stagione – Novembre (foto dal web)

Regina incontrastata di novembre è sua maestà la zucca che regala consistenza e dolcezza a qualunque preparazione dolce e salata: dai risotti alle vellutate, dagli sformati ai prodotti da forno, non esistono limiti per questo straordinario ortaggio. Ha un elevato potere saziante e pochissime caloriche ed è dunque adatta anche a chi voglia seguire una dieta ipocalorica.

LEGGI ANCHE -> Scoprite perché la zucca fa bene alla nostra salute

Oltre alla zucca, è tempo di verdure crucifere, cioè di cavolfiore, broccolo, cavolo cappuccio, verza e cavoletti di Bruxelles: ricche di acqua, fibre, ma soprattutto di vitamine e sali minerali, possiedono grandi proprietà antiossidanti e protettive. Le tipologie di piatti con cui possono essere consumate sono infinite, lessate, bollite, zuppe, gratin, risotti, e torte salate.

Non dimentichiamoci finocchio, radicchio e i carciofi, le verdure a foglia verde, come il cavolo nero, gli spinaci e la bieta, i porri, le cipolle – prodotti con un buon contenuto di clorofilla che aiuta l’organismo a produrre emoglobina e, di conseguenza, a contrastare le anemie – la barbabietola, sedano rapa, patate e funghi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup in data:

C’è l’imbarazzo della scelta per sbizzarrirci nella creazione di piatti saporiti e sostanziosi, colorati e ricchi di nutrienti importanti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter