Come sopravvivere alla fine di una storia d’amore e tornare a sorridere

Se la tua storia d’amore è finita già da un pezzo ma non riesci a rassegnarti, non avere paura perché non sei il solo/a. Purtroppo è successo un po’ a tutti di dover fare i conti con un’amore che ci ha spezzato il cuore. Qui cercheremo di darti qualche consiglio pratico per lasciarti questo brutto periodo alle spalle nel modo più veloce e indolore possibile.

amore finito
Accettare la fine di un amore (costelbcc da Pixabay)

Le vostre strade si sono separate e devi fartene una ragione. Eppure non ci riesci, continui a pensare e ripensare a lei o a lui. Cosa starà facendo? Come starà? Chi incontrerà? Avrà trovato un’altra ragazza o un altro ragazzo? Sarà più bella o più bello di me? Sarà felice? Queste sono alcune delle domande che ti passano per la testa quando un amore giunge al capolinea. Non disperare e leggi i nostri consigli, ti faranno tornare a sorridere.

Metabolizza il tuo dolore senza fretta

Prima di passare ai consigli pratici c’è una cosa che devi sapere. Bisogna sempre reagire alle avversità della vita, è vero. Però, prima di risorgere è importante metabolizzare il proprio dolore, cioè viverlo a pieno.

Cosa vuol dire? E’ molto semplice! Significa che non devi fare nulla. Niente di niente. Devi solo aspettare che le conseguenze del tuo shock emotivo vengano assorbite dalla tua mente. Sappiamo bene che non sarà facile ma stai sicuro/a che non è nemmeno impossibile.

Stai attento/a però. Metabolizzare il dolore non vuol dire sprofondare nella depressione, piangere dalla mattina alla sera e smettere di vivere. Ti spieghiamo meglio cosa intendiamo. Metabolizzare il dolore vuol dire darsi il tempo necessario per immagazzinare la delusione. Dunque, vinci la pigrizia che ti tiene incollato/a al divano o al letto, che non ti fa uscire di casa e non fa altro che amplificare ogni tua emozione.

Basta soffrire, la parola d’ordine è “reagire”

Siamo sicuri che avrai consumato interi pacchi di fazzoletti, sarai dimagrito/a perché non ti va di mangiare e pensi che la tua vita non abbia più un senso. Non sai quanto ti sbagli e te ne renderai conto molto presto, quando il dolore si affievolirà e ripenserai a quei momenti ridendo con gli amici e pensando a quanto eri stupido/a.

Noi crediamo tu ti sia sfogato abbastanza. Basta lacrime, basta depressione. Adesso è arrivato il momento di reagire e riprendere in mano la tua vita. Non lasciare che la fine di un amore ti metta al tappeto per troppo tempo.

Per aiutarti a uscire dalla palude emotiva nella quale ti sei cacciato/a ti invitiamo a pensare a tutto quello che di buono c’è in te, alle tue qualità, alle tue passioni, alle persone che ami e a quelle che ti vogliono bene.

Pensa solo alle cose belle

Basta, hai sofferto abbastanza. Hai pianto troppo. Il momento della rinascita è più vicino di quanto immagini. Solo tu non riesci a vedere la luce infondo al tunnel. Noi ti possiamo assicurare che la felicità è a un passo.

E allora, la prima azione per fare in modo di lasciarsi alle spalle la negatività è quella di sforzarsi di avere pensieri positivi. A tal proposito, infatti, immaginiamo che quando ti metti a letto o quando ti fermi un po’ a pensare ti iniziano ad assalire ricordi dolorosi, ricordi momenti spiacevoli, fai pensieri tristi.

Quando ti accorgi di pensare in maniera negativa, dunque, prova a convertire subito le tue considerazioni. Sforzati di pensare alle cose che ti fanno stare bene, pensa al viaggio più bello che hai fatto, pensa a tuo cane o al tuo gatto, pensa a quanto ti diverti con i tuoi amici. Pensa qualsiasi cosa ti faccia stare bene e smetti di pensare a lui o a lei.

Forse non lo sai ma la tua vita è costantemente influenzata da quello che pensi. Se pensi di essere uno sfigato o una sfigata, se pensi di aver fallito e di aver sbagliato tutto, se pensi di non essere capace a fare nulla, allora anche gli altri penseranno queste cose bruttissime di te. Il tuo atteggiamento finirà per condizionare chi ti sta intorno e finirai in un circolo vizioso che ti condurrà all’isolamento.

Se, invece, cambierai il tuo modo di pensare e inizierai a percepirti come una persona in gamba che affronta la vita con determinazione e positività, piena di qualità tra cui il coraggio e la passione, anche chi ti sta intorno penserà queste cose di te.

Hai capito come funziona? Non devi sabotarti ma, al contrario, il tuo compito adesso è quello di valorizzarti e percepirti come una bella persona che ha fatto piccoli passi ma importanti per l’autodeterminazione. E non importa se tu sia bello/a o brutto/a, ricco/a o povero/a. Quello che conta è riuscire a riconoscere la bellezza della propria anima e del proprio vissuto.

Abbi cura del tuo corpo e della tua mente

Con la fine di una storia d’amore, diciamocelo, ci si lascia andare sotto tutti i punti di vista. E scommettiamo che anche tu hai smesso di curarti, non ti va di pettinarti, non hai voglia di vestirti in modo carino. Non ti va persino di lavarti, vero? Non va bene, serve urgentemente una scossa.

Il primo passo per uscire dalla palude è quello di avere cura del proprio corpo ma anche della propria mente. Come fare? E’ veramente molto semplice.

Lettura
La lettura ti aiuterà a trovare risposte e vedere le cose da un altro punto di vista (StockSnap da Pixabay)
  • Alimenta sempre la tua mente. Prova a impegnare la tua mente con pensieri stimolanti dunque il nostro consiglio è quello di leggere libri e riviste. Non importa di che genere, l’essenziale è quello di dare cibo ai tuoi pensieri. Prendere la buona abitudine di leggere prima di dormire ti aiuterà per tutta la vita, non solo quando finisce un amore. La lettura spesso ti aiuta a trovare delle risposte, ti permette di guardare le cose da un altro punto di vista e in molti casi può letteralmente cambiarti la vita. Cosa aspetti? Corri in edicola e in libreria;
  • Fai attività fisica all’aria aperta. Cammina o corri, se ti è possibile, in mezzo alla natura incontaminata o in riva al mare. Se vivi in città, non ti preoccupare, passeggia fino a perderti tra le vie del centro storico e fatti meravigliare dagli angoli della città che non conoscevi;
  • Presta attenzione all’igiene personale. Lo sappiamo che quando finisce una storia d’amore non si ha voglia nemmeno di lavarsi però questa è una cosa importantissima non solo perché l’igiene è fondamentale ma anche perché fare la doccia, per esempio, al mattino ti aiuterà a aumentare il ritmo delle tue giornate. Fare la doccia la sera, invece, ti consentirà di dormire meglio;
  • Cura i tuoi capelli e il tuo corpo. Che l’igiene è importante lo abbiamo detto. Altrettanto utile, però, è avere i capelli in ordine e la pelle ben idratata. Vai dal tuo parrucchiere di fiducia almeno una volta ogni due settimane, usa delle maschere fai da te per il viso, metti una crema idratante dopo la doccia. Vedrai, è un toccasana;
  • Occhio all’alimentazione. Mangiare bene ti aiuterà a pensare bene. Dunque, è importantissimo che tu ti alimenti a sufficienza e in modo sano. Smettila di digiunare o di affogare i dispiaceri nel gelato. Segui una dieta ricca di frutta, verdura, cereali e legumi ma puoi anche concederti qualche piccolo peccato di gola. L’importante è che seguirai un’alimentazione equilibrata.

Riempi la tua vita di esperienze stimolanti

Quello che ti serve adesso è trovare delle attività che ti consentano di riassaporare la vita e riscoprirne la sua bellezza e unicità. Siamo sicuri che prima di stare così male avevi delle passioni solo che adesso sembra tutto meno importante. Non è così, è solo che te ne sei dimenticato/a.

Fermati a pensare e prova a ricordare cosa ti piace fare, quali sono le tue vere passioni. Forse ami uscire con gli amici? Forse ti piace la fotografia? Oppure ti piacciono gli animali? Magari ti piace fare tutte queste cose! Crediamo che sia arrivato il momento di ricominciare a vivere.

Ricorda che il tuo reale obiettivo è quello di smettere di soffrire e raggiungere la felicità pertanto fai mente locale, prendi carta e penna e stila un elenco di tutte le attività che vorresti intraprendere o di quelle attività che hai interrotto e vorresti riprendere.

L’obiettivo non è solo quello di uscire dalla depressione ma anche quello di trovare una direzione, incamminarti verso la serenità.

Occhio al guardaroba: vestiti colorato

Avere così tanta attenzione all’abbigliamento forse ti sembrerà un po’ sciocco. Starai sicuramente pensando che il colore dei tuoi abiti non può in alcun modo influenzare il tuo stato d’animo. Noi non siamo così sicuri anzi scommettiamo che sono giorni che indossi quelle orribili t-shirt scure e scolorite e i pantaloni della tuta o, al massimo, i jeans.

Ci abbiamo preso? Ecco, influenza il tuo stato d’animo anche con input esterni come gli abiti che indossi. Fai una bella pulizia nel tuo armadio e butta tutti i capi troppo vecchi e tristi. Vai a fare un po’ di shopping con gli amici e compra solo indumenti colorati che ti facciano respirare la gioia di vivere solo a guardarli.

Prediligi colori sgargianti come il rosso che indica la passione, il giallo che simboleggia la solarità, il bianco che rappresenta il candore. Ecco, fai in modo da mixare (in modo gradevole) colori accesi e vedrai che ti percepirai in modo diverso.

Meditare per incontrare sé stessi

Per concentrarti su te stesso/a c’è bisogno di tempo. Ti consigliamo di ritagliare nella tua giornata un piccolo spazio per meditare. Forse non lo hai mai fatto e pensi sia un’attività inutile ma se ci proverai siamo sicuri che non ne riuscirai più a fare a meno.

Non serve molto tempo. Bastano anche 15 minuti al giorno. La prima cosa è trovare un luogo della tua casa o anche all’aria aperta (vicino al mare, al parco o in montagna) dove soffermarti e lasciarti andare.

Trova una posizione confortevole. Non serve assumere le posizioni yoga, basta semplicemente che tu sia rilassato/a e comodo/a. Fai in modo, però, che la tua mente sia vigile, in parole povere devi meditare e non addormentarti. Mantieni la spina dorsale eretta, le ginocchia leggermente più in basso del bacino e la testa leggermente in avanti.

Meditazione
Prova la meditazione per metterti in connessione con te stesso (Pexels da Pixabay)

Adesso devi rilassare lo sguardo senza focalizzarlo su nulla di particolare. Quando la visione inizia a diventare sfocata concentrati sulla sensazione che senti negli occhi. Li sentirai ammorbidirsi ed espandersi. A quel punto respira profondamente e ascolta il tuo corpo.

Se non hai mai fatto meditazione e tutto questo ti sembra ridicolo ti consigliamo di mettere le cuffie, andare su YouTube e cercare degli esercizi di meditazione. Puoi trovare anche dei podcast che sono veramente molto utili e che ti guidano passo dopo passo.

Non fare “chiodo schiaccia chiodo”

La tua storia d’amore è finita ma c’è una persona a cui tu piaci molto e che vorrebbe tanto avere una storia con te? Ammetti che più di una volta ti ha sfiorato l’idea di cedere e buttarti nuovamente in una storia. Saremo diretti: non è assolutamente il momento.

Alt! Stai ben attento/a a quello che ti diremo. Sebbene non ci sia un tempo standard che intercorre tra una storia ed un’altra, ti diciamo subito che prima di buttarti tra le braccia di qualcun altro è necessario che tu abbia metabolizzato il tuo dolore fino in fondo.

Rischierai di fare il cosiddetto “chiodo schiaccia chiodo” e quando ti renderai conto che in realtà non è quello che vuoi starai ancora più male e se qualche passo in avanti era stato fatto, tornerai immediatamente al punto di partenza. Il tuo dolore si risveglierà e farà ancora più male.

Non solo, dunque, farai del male a te stesso/a ma ne provocherai anche alla persona che credi ti piaccia dandole (o dandogli) speranze che dovrai distruggere. Insomma, creerai un triangolo amoroso nel quale c’è una persona del tutto “innocente” e inconsapevole.

Niente paragoni

Quello che stiamo per toccare, ti avvisiamo, è un tasto molto dolente. Spesso quando finisce un amore è perché uno dei due non prova più gli stessi sentimenti dell’inizio o magari ha trovato un’altra persona che gli ha risvegliato nuove emozioni.

Sì, è dura ammetterlo ma spesso succede che sia un fatto di “corna”. Così, dopo essere stati malissimo, dopo aver maledetto il tuo o la tua ex, dopo aver giurato di non volerlo vedere mai più ecco che si sprofonda nella paranoia.

Questo stato d’animo da vita ad azioni autolesive e totalmente sbagliate come, per esempio, scoprire tutto della sua nuova compagna o del suo nuovo compagno. E così si passano interi pomeriggi sui social a cercare il profilo del tuo (o della tua) “rivale” per scoprire ogni dettaglio della sua vita e paragonarlo alla tua.

Sarà più bello/a di me? Avrà più successo nella vita? La risposta é: chi se ne frega! Non cadere anche tu nel tranello del paragone. Ognuno di noi è bello perché è unico. Il successo non si misura. Un uomo o una donna può avere immenso successo nel lavoro e poi non riuscire ad avere amici, non riuscire a catalizzare l’affetto della propria famiglia.

Quello che conta non sono la bellezza, i soldi o le cose materiali. Quello che conta sono le tue intenzioni e la tua unicità. Nessun altro è come te, nessuno ha il tuo stesso carattere, la tua stessa determinazione. Tu sei unico/a e speciale.

La consapevolezza è l’arma vincente

Prima di salutarti vogliamo darti un altro elemento per raggiungere la serenità: si chiama consapevolezza di sé. Conoscersi fino nel profondo, conoscere i propri lati oscuri e i propri punti di forza è un fantastico modo per trovare la felicità.

Conoscere se stessi significa controllare le proprie esperienze interiori, essere consapevoli dei propri stati d’animo e agire di conseguenza. Se ti stai chiedendo cosa c’entri la consapevolezza di sé stessi con il fatto che non riesci a rassegnarti alla fine di una storia di amore te lo spieghiamo subito.

Spesso, quando una storia finisce uno dei due soffre moltissimo e non riesce a darsi pace. Ci si chiede “cosa ho sbagliato?”, “cosa non va in me?”, “forse non sono abbastanza bello/a, intelligente, interessante, ricco/a, di successo?”. Ecco queste sono tutte domande estremamente errate. Smettila di flagellati, non c’è nulla che non vada bene nella tua persona.

Essere consapevole di te stesso/a, dunque, significa guardare con obiettività al tuo percorso di vita, alle tue esperienze. Siamo sicurissimi che se solo ti guardassi indietro e se solo vedessi quanto di buono hai fatto, quanta strada hai percorso, quante cose hai imparato, smetteresti di colpevolizzarti.

Consapevolezza
Essere consapevoli di sé è fondamentale per superare una delusione (rottonara da Pixabay)

Tu sei unico/a, non importa quanto pesi, quanti soldi hai, se sei biondo/a o bruno/a, che lavoro fai. Quello che conta sono le buone intenzione e noi crediamo che, se sei arrivato fin qui, non possono che essere buone.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter