Bethany, la studentessa isolata, muore per Covid negli USA

Il Grace College piange la perdita prematura di Bethany, la studentessa ventenne deceduta nella sua camera durante la quarantena domiciliare.

Aveva soltanto vent’anni l’alunna Bethany Nesbitt. In prossimità di concludere i suoi studi universitari. È stata trovata priva di vita nella giornata di ieri dopo aver contratto il coronavirus. Il rinvenimento è avvenuto nella camera in cui aveva deciso di isolarsi dopo l’esito positivo del tempone. La causa del decesso della giovane riscontrata dall’autopsia pare sia stata dovuta ad un embolo polmonare. Si tratta dunque di morte per cause naturali.

Leggi anche —>>> Stampa in lutto, scompare una celebre giornalista siciliana : aveva 59 anni

La Grace Christian University sulla scomparsa

Homage death student (Getty Images)
Homage death student (Getty Images)

Il college evangelico della Grace Christian University, situato nel Michigan, è in lutto per la tragica vicenda. Bethany stava ormai per laurearsi in psicologia. Gli altri stundenti della stessa università hanno sottolineato con incredulità il loro rammarico nel ricevere la notizia sui social, definendo la ragazza “to young to pass away“, ovvero troppo giovane per morire.

L’istituto di formazione nei pressi del Winona Lake ha proferito le più sentite condoglianze ai genitori e agli altri membri della numerosa famiglia di Bethany. Ha inoltre voluto precisare pubblicamente quanto la ragazza fosse incredibilmente dedita a rispettare le misure di sicurezza, indossando la mascherina e mantenendo le distanze.

Potrebbe interessarti anche —>>> Pandemia, la situazione nelle terapie intensive

Flower for Bethany (Getty Images)
Flower for Bethany (Getty Images)

Purtroppo, nonostante la giovane età e le giuste precauzioni, il virus non ha avuto pietà. La famiglia della studentessa esorta la giovane popolazione statunitense a seguire il suo esempio, anche in rispetto della sua memoria.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter