“Quarto Grado”, il conduttore sbotta: “Qualcuno intervenga per favore”

Il conduttore di “Quarto Grado”, Gianluigi Nuzzi è intervenuto a gamba tesa sull’argomento Covid-19: “Intervenite per cortesia”

Quarto Grado – FOTO dal web

La trasmissione in onda su Rete 4, “Quarto Grado” è molto spesso autrice di fatti di cronaca giornalieri in Italia. A tenere impegnati il conduttore Giancarlo Nuzzi e la voce tecnica di Alessandra Vero, al giorno d’oggi è l’argomento “Covid-19“.

Nell’ultimo bollettino medico emanato dal Ministero Della Salute, i dati relativi al contagio hanno raggiunto picchi numerici stratosferici. Gli ospedali sono al “collasso” quasi totale, per la presenza dei pazienti gravi, afflitti da polmonite interstiziale. Per questa ragione, la puntata di stasera verterà ancora una volta sullo stato d’animo “provato” dei protagonisti all’interno dei nosocomi e il pensiero di alcuni italiani, a fronte del rispetto delle norme del nuovo DPCM.

Poche ore fa Giancarlo Nuzzi ha raccolto una segnalazione particolare di un cittadino, in provincia di Varese, decretata zona rossa, che ha denunciato alcuni comportamenti in città, poco incline al rispetto delle regole

LEGGI ANCHE —–> Stampa in lutto: scompare una celebre giornalista siciliana: aveva 59 anni

L’appello “disperato” del conduttore Giancarlo Nuzzi

Il tema principale delle puntate di “Quarto Grado”, nelle ultime settimane è sicuramente il Covid-19. Nonostante il nuovo decreto, aggiornato di restrizioni e con l’obiettivo di contrastare la pandemia in atto, c’è ancora qualcuno che si “diverte” a fare orecchie da mercante.

L’atteggiamento è stato denunciato dal presentatore del programma di Rete 4, Giancarlo Nuzzi, in seguito ad un video, che ha visto protagonista un cittadino “manifestante” del varesino. Dalle parole di Nuzzi si avverte tutta l’indignazione nei confronti dei “disobbedienti del DPCM…quelli che non se ne fregano. Le regole quì non possono valere solo per i fessi”.

Si tratta di una zona rossa d’Italia e non è possibile che si debba continuare a navigare nell’indifferenza. “Qualcuno intervenga per favore!”. Questo è il messaggio lanciato per stimolare l’intervento delle forze dell’ordine, nel rispetto delle regole.

LEGGI ANCHE —–> Donna coraggiosa ferma un pedofilo e filma tutto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ci state seguendo? #Quartogrado

Un post condiviso da Quarto Grado (@quartogradotv) in data:

Subito dopo la prima segnalazione, ne è arrivata un’altra, in merito ad una fiera di bodybuilding, che si terrà a fine mese, nel piccolo stato di San Marino, altra zona presenziata dal virus. Il conduttore di “Quarto Grado” ha voluto porre anche quì l’attenzione affinchè si prendano provvedimenti sull’organizzazione dell’evento e non venga “depistata” l’autocertificazione, attraverso un invito via mail

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter