Joe Biden, primo discorso da presidente: “È il momento di guarire gli Stati Uniti”

Ieri il primo discorso pubblico del nuovo presidente Joe Biden. La sua intenzione è quella di unire tutte le fazioni al potere e riallacciare nuovi rapporti diplomatici

Ci sono voluti cinque giorni perché Joe Biden potesse pronunciare il discorso della vittoria alle elezioni presidenziali americane ma alla fine ce l’ha fatto. “Il lavoro che abbiamo davanti a noi sarà duro, ma voglio promettervi questo: sarò il presidente di tutti gli americani” ha detto ieri Biden dal palco della sua Wilmington, nel Delaware.

LEGGI ANCHE -> Elezioni Usa, Biden parla: il primo discorso del (quasi) Nuovo Presidente

Il 46esimo presidente americano eletto sale sul palco correndo, esulta stringendo i pugni, senza tradire emozioni: “La gente di questo Paese si è espressa, abbiamo ottenuto una vittoria convincente” dice Joe Biden, senza mai nominare Donald Trump, “non ci sono stati blu o stati rossi, ci sono solo gli Stati Uniti. Sarò un presidente che unisce e non un presidente che divide. Torniamo ad ascoltarci, siamo tutti americani”.

Si rivolge anche all’elettorato repubblicano: “So che sarete delusi ma datemi un’opportunità. Raffreddiamo la temperatura, cerchiamo di trattare gli avversari come tali e non come nemici, siamo tutti americani. È venuto il momento di guarire gli Stati Uniti” afferma Biden.

Biden, dopo il suo insediamento nuovi programmi sul clima e l’immigrazione

La nostra nazione è forgiata dalla battaglia costante tra i nostri angeli migliori ed i nostri impulsi più oscuri. Quello che i presidenti dicono in questa battaglia importa: è il momento che prevalgano i nostri angeli migliori. Oggi tutto il mondo sta guardando l’America ed io credo che quando siamo al meglio l’America sia un faro per il mondo. Non guideremo solo con l’esempio del nostro potere, ma con il potere del nostro esempio”.

Il presidente eletto – 78 anni il prossimo 29 del mese corrente – nominerà lunedì 9 novembre gli scienziati che guideranno la task force sulle misure anti Covid. Altro tema prioritario è la lotta per i diritti civili. Secondo il Washington Post il presidente eletto ha in programma subito dopo insediato di firmare immediatamente una serie di decreti per rovesciare alcune delle decisioni prese dal presidente uscente Donald Trump.

Tra queste il rientro degli Usa nell’accordo di Parigi sul clima e nell’Organizzazione mondiale della sanità, abolirà poi il bando sull’immigrazione dai Paesi musulmani e ripristinerà il programma per la protezione dei Dreamers.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.