Joe Biden, i tre terribili lutti che hanno segnato la sua vita

Il neo eletto Presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden ha un passato purtroppo segnato da dolorosi lutti: la perdita della moglie, della figlia di un anno e del figlio nel 2015.

Il neoeletto presidete degli Usa Joe Biden (Getty Images)

Si chiama Joe Biden il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America. È lui, l’uomo che ha scalzato Donald Trump e che dal prossimo 21 gennaio si insedierà alla Casa Bianca. Una grande vittoria celebrata con immensa gioia.

La sua carriera politica è costellata di successi, quella privata invece caratterizzata da immensi dolori. Biden, infatti, nel corso della sua vita ha dovuto affrontare il dolore di tre gravi lutti: la morte della moglie e della figlioletta e successivamente la prematura scomparsa del figlio nel 2015.

Leggi anche —> Vittoria Joe Biden. Le parole di Mattarella e degli altri capi di Stato

USA, Joe Biden una vita segnata dal dolore: i grandi lutti subiti

Joe Biden e il figlio Beau (Getty Images)

Sono tre i gravi lutti che hanno colpito nel profondo Joe Biden, 46° presidente degli USA. Nel lontano 1972, infatti, si registrò un vero e proprio dramma familiare. La moglie Neilla si trovava in auto con i loro tre figli quando vennero coinvolti in un tragico incidente stradale. A morire furono la donna e la figlia più piccola della coppia, Naomi Christina, che aveva solo un anno. Gli altri due riportarono gravi ferite, ma fortunatamente riuscirono a sopravvivere. Biden, per ben 5 anni li crebbe da solo fino a quando nella sua vita non entrò Jill Tracy Jacobs dalla quale ebbe un’altra figlia, Ashley, nel 1981.

Il destino aveva però in serbo per lui un altro terribile tiro mancino. Nel 2015 il figlio Beau morì a soli 46 anni a causa di un tumore al cervello. Nel 1972 si trovava anche lui in quell’auto da cui insieme al fratello furono gli unici superstiti. Nonostante il grande trauma psicologico, grazie alle attenzioni del padre, riuscì ad andare avanti. Fu un ottimo studente, si laureò in legge e divenne in poco tempo procuratore federale presso l’ufficio del procuratore degli Stati Uniti. Servì il suo Paese in Iraq e sia nel 2006 che nel 2010 fu eletto procuratore del Delaware dove quattro anni dopo si candidò come governatore.

Beau Biden iniziò ad avvertire i primi malesseri e successivamente, dopo la diagnosi del cancro, si sottopose a tutte le  cure del caso, ma purtroppo non riuscì a salvarsi.

Leggi anche —> Joe Biden, primo discorso da presidente: “È il momento di guarire gli Stati Uniti”

Joe Biden
(Getty Images)

Il 46° Presidente degli Stati d’America ha, dunque, un passato segnato dal dolore. La perdita della prima moglie e di due figli rimarranno per sempre una ferita insanabile.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.