Pandemia, come distinguere il coronavirus dall’influenza

Francesco Vaia, direttore sanitario dell’ospedale Spallanzani, ha annunciato che a breve sarà pronto un test capace di distinguere tra semplice influenza e infezione da Covid

laboratorio covid
laboratorio covid (gettyimages)

In questo periodo, oltre all’infezione provocata dal Covid, è facile incappare nella semplice influenza stagionale. Il direttore sanitario dell’Istututo Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ha dato una notizia che fa tirare un sospiro di sollievo in un’Italia alle prese con la seconda ondata di coronavirus. A breve infatti, sarà pronto un test che nel giro di 15-30 minuti sarà capace di distinguere una banale influenza di stagione dal Covid. Il test avrà un costo che potrà variare dai 4 ai 10 euro e permetterà a chi è afflitto da sintomi influenzali di sapere se ha contratto il temibile virus oppure un semplice malanno stagionale. Purtroppo infatti le due influenze hanno, soprattutto nelle prime fasi, dei sintomi molto simili motivo per cui sono milioni gli italiani che hanno richiesto di sottoporsi al tampone pur non avendone una reale necessità.

LEGGI ANCHE – > Covid, stretta sulle sigarette: “Multe salate per chi fuma in strada”

Covid e influenza di stagione: come riconoscere i sintomi

Covid19 tampone
Tampone – Foto dal Web

Il contagio da Covid e l’influenza che in questo periodo circola in Italia hanno purtroppo sintomi abbastanza simili. Febbre e congestione nasale però non bastano per far scattare l’allerta coronavirus. Come ha spiegato al Corriere della Sera, il direttore del reparto di Pediatria dell’ospedale Buzzi di Milano Gian Vincenzo Zuccotti, se oltre ad una temperatura di 37.5 e al raffreddore si aggiungono sintomi come diarrea e vomito allora è giustificato ipotizzare un contagio da Covid. Anche alcuni sintomi come la perdita del gusto e dell’olfatto che ormai tutti abbiamo imparato ad associare al coronavirus potrebbero essere imputabili all’influenza stagionale.

LEGGI ANCHE -> Bollettino dell’8 novembre: i dati dell’epidemia in Italia

focolaio covid-19
(Pixabay)

È bene ricordare che in caso di raffreddore è possibile ancora sentire i sapori come il dolce e l’amaro mentre una persona contagiati dal Covid non riesce assolutamente a distinguere tra un alimento e l’altro.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter