Calabria: il commissario Zuccatelli nuovamente colto in fallo

Giuseppe Zuccatelli, il nuovo commissario della sanità calabrese, è di nuovo nel mirino degli utenti: dopo il commento sulle mascherine arriva il fasullo post su Facebook

Dopo le dimissioni di Cotticelli, il nuovo commissario della Calabria è Giuseppe Zuccatelli, il quale però fin da subito è stato bersagliato per alcune dichiarazioni negazioniste sul Covid19, in particolare, riguardanti le mascherine.

Il commissario, infatti, avrebbe dichiarato che le mascherine sono inutili e che a contare sarebbe solo il distanziamento: indicazioni, queste, che non sono propriamente in linea con le disposizioni diffuse dal Ministero; per infettarsi, aggiunge il commissario, occorrerebbe “baciarsi con la lingua per 15-20 minuti”.

Le dichiarazioni hanno subito fatto il giro dei principali mezzi di comunicazione e risulterebbero poco edificanti per l’immagine di un commissario della sanità. Questa, infatti, non sarebbe l’unica situazione imbarazzante per il commissario: un post di Facebook sulla sua privacy risulterebbe infatti un’informativa contraffatta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  BOLLETTINO DEL 9 NOVEMBRE: I DATI DELL’EPIDEMIA IN ITALIA

Il commissario Zuccatelli: nuovamente nel mirino per un post su Facebook

lockdown
(Getty Images)

Il nuovo commissario della Sanità in Calabria è finito nuovamente nel mirino degli utenti: dopo la polemica sulle sue dichiarazioni negazioniste sulle mascherine e che oggi avrebbe definito come “conversazione privata” che qualcuno avrebbe strumentalizzato, al centro della polemica un post, che risale appena allo scorso 29 febbraio, sul diritto alla privacy.

La questione riguarda il fatto che si tratterebbe di un “copia e incolla“, senza alcun valore legale. Il post riferisce di vietare a Facebook di “divulgare, copiare, distribuire o prendere qualsiasi altra misura” relativa al contenuto del suo profilo.

lockdown
(Getty Images)

Naturalmente si tratta di un post che, se ritenuto attendibile, si presta ad ironizzare sulla figura e sul ruolo di un personaggio, quale quella di un commissario che dovrebbe occuparsi in Calabria di ben altre grandi questioni, come quella dell’emergenza Covid19.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> PANDEMIA, L’INFETTIVOLOGO MASSIMO GALLI: “SITUAZIONE AMPIAMENTO FUORI CONTROLLO”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter