Donna ha un malore in piazza e muore in attesa dell’ambulanza

La disperazione del sindaco, i tempi di intervento delle ambulanze si sono dilatati di gran lunga a causa dell’emergenza Covid

Noci, donna muore per un ritardo dell'ambulanza (GettyImages)
Noci, donna muore per un ritardo dell’ambulanza (GettyImages)

NOCI – Una donna è morta in piazza in attesa dell’ambulanza, dopo un ritardo di quasi un’ora: accade nel barese a Noci dove sabato sera scorso la signora Maria, dopo essersi sentita male, ha perso la vita per via dei soccorsi arrivati dopo circa 50 minuti.

A raccontare l’accaduto è stato direttamente il sindaco della città Domenico Nisi: “Una signora accusa un malore, l’ambulanza arriva sul posto dopo 50 minuti. E nello sgomento e nell’incredulità generale, nella piazza centrale del nostro paese la comunità assiste alla morte di una persona”.

LEGGI ANCHE -> Tiene sul letto la madre morta da un anno: denunciato figlio 59enne

Le telefonate e le spiegazioni ricevute – prosegue – non riporteranno in vita la cara signora Maria, alla cui famiglia porgo il cordoglio dell’intera comunità. La precarietà del nostro sistema sanitario è inaccettabile. Questo dolore e questo lutto, e lo sgomento devono costringerci a riflettere con grande serietà sul tempo che viviamo“.

Ordine dei Medici di Bari, nel mirino il lockdown soft della zona arancione

Covid (foto GettyImages)
Covid (foto GettyImages)

La Puglia non è attrezzata per rispondere al meglio alla grave emergenza sanitaria che sta colpendo la sanità italiana e di conseguenza, come per tutto il Su Italia, i tempi di intervento delle ambulanze si sono dilatati a dismisura. Domenico Nisi lancia un appello: “L’unica cosa che, ci piaccia o no, dobbiamo accettare è che siamo in una situazione difficilissima, drammatica e inedita. Tutte le cose che non funzionano richiederebbero che noi, con comportamenti virtuosi, provassimo a mitigare le difficoltà”.

LEGGI ANCHE -> Incidente stradale | tir invade entrambi i sensi | è disastro | GALLERY

Inaccettabile è la richiesta di maggiori controlli mentre si disattendono largamente le norme a tutti note. Io trovo inaccettabile che per la salvaguardia della salute di tutta la comunità debba essere necessario un vigile o un carabiniere per ogni abitante”.

uomo confessa omicidio madre Asti
Ambulanza (foto dal web)

Proprio nelle ultime ore, dal barese è arrivato l’estremo appello dell’Ordine dei Medici locale. “Sono molto preoccupato – dice il presidente Filippo Anelli – e temo che le misure adottate in Puglia siano insufficienti a scongiurare il collasso del sistema sanitario”. Nel mirino, il “lockdown soft” della zona arancione.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter.