Gigi Proietti in fila per la sepoltura, l’attesa per la cremazione è lunga

La salma di Gigi Proietti come tante di altri romani in fila e in attesa di essere cremata. C’è caos nei cimiteri della Capitale

Gigi Proietti
Gigi Proietti Auditorium Parco della Musica (Getty Images)

Gigi Proietti non può ancora riposare in pace. L’attore romano che si è spento lo scoro 2 novembre nel giorno in cui avrebbe compito 80 anni, anche dopo la morte soffre le lungaggini all’italiana.

La salma dell’attore romano che è stata salutata lo scorso 5 novembre in una riservatissima ma partecipata, anche se in modo virtuale, cerimonia, è in fila per poter essere cremata. È insieme a molte altre salme di cittadini comuni, che non hanno il suo rilievo, per poter accedere alla pratica.

È l’imbarazzante vicenda che succede a Roma. Decine e decine di bara in fila in attesa della cremazione a causa del sovraccarico delle camere mortuarie. Il maestro romano si ritrova così al centro di una querelle che si protrae da settimane.

Le bare in attesa di trovare degna sistemazione sono così tante che è stato chiesto uno spostamento nel famoso e grande cimitero del Verano in attesa che gli impianti di cremazione romani siano in grado di rispondere ed effettuare le richieste ricevute.

LEGGI ANCHE –> Gigi Proietti e lo scherzo del destino: l’enigma sulla sua data di nascita e di morte

Gigi Proietti, ancora una settimana per la sepoltura

Gigi Proietti
Gigi Proietti (Getty Images)

Gigi Proietti sarà sepolto nel cimitero Acattolico di Testaccio per sua esplicita volontà ma non si sa quando. La salma come abbiamo spiegato è in fila insieme a molte altre in attesa di essere cremata.

Tra i registri del Flaminio per il momento non compare il suo nome e questo indica che ci potrebbe voler ancora molto tempo per arrivare a degna sepoltura, forse ancora una settimana.

Il caos nella Capitale regna sovrano anche nei cimiteri. Molti impianti sono guasti e hanno bisogno di manutenzione, molti altri lavorano a rilento con diversi dipendenti sono in smart-working o coinvolti nell’inchiesta sullo smembramento di cadaveri.

LEGGI ANCHE –> Gigi Proietti e l’ulteriore strazio: con cosa si farà seppellire

Gigi Proietti
Gigi Proietti (Getty Images)

“Come si può arrivare a questo?” grida Carlo Calenda scandalizzato. “La cosa vergognosa – ha ribattuto Guido Crosetto – è che se non fosse accaduto ad una persona conosciuta, non lo avremmo nemmeno saputo. Dalle mie parti avrebbero cacciato già il sindaco da anni (di qualunque colore)”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.