Intervento di una ragazza affetta da tumore slitta: l’aiuto da un istituto di Napoli

L’appello di una ragazza di Milano, affetta da un tumore, è stato raccolto da una struttura di Napoli: potrà eseguire l’intervento che aspettava, ma che era stata cancellata causa Covid-19.

Ospedale
(Getty Images)

A causa della pandemia da Covid-19, purtroppo, sono numerosi i pazienti che non stanno ricevendo le cure di cui necessitano. In sostanza per dare priorità al virus, numerose sono le operazionisaltate” o i trattamenti non somministrati. Anche quelle involgenti gravi patologie come la cura del cancro. È il caso di Martina, una ragazza di 26 anni, malata di tumore e residente a Milano. Purtroppo un’operazione a cui doveva sottoporsi, causa, Covid è stata rinviata. La ragazza ha, quindi, deciso di lanciare un appello sui social che è stato colto da una struttura specializzata di Napoli, un’eccellenza del settore: il Pascale.

Leggi anche —> Pandemia, muore a 39 anni in attesa del tampone

Pandemia, slitta l’intervento di una ragazza affetta da tumore: si fa avanti il Pascale di Napoli

Ospedale
(Foto di James Timothy Peters-Pixabay)

A cogliere la richiesta d’aiuto, riporta Tgcom24, lanciata sui social network da Martina, giovane di 26 anni malata di tumore e residente a Milano, è stato l’Istituto per i tumori Pascale di Napoli. La ragazza, a causa della patologia da cui è affetta, avrebbe necessitato di un’urgente operazione. Un qualcosa di impossibile nelle strutture lombarde, impegnate a fronteggiare l’emergenza Covid.

Martina avrebbe, quindi, deciso di sfogarsi dicendo che la “sanità non può spegnersi per il Covid” e che il suo era un intervento programmato da tempo. Come lei anche altri che purtroppo hanno visto cancellate delle operazioni a cui sapevano che si sarebbero sottoposti già mesi addietro. A dare riscontro alla giovane il professor Attilio Bianchi, direttore della struttura Partenopea che l’ha invitata presso il Pascale con il medesimo mezzo con cui era venuto a conoscenza della situazione di Martina.

La ventiseienne nel 2017 ha scoperto di avere un cancro al colon con metastasi diffuse. Il che ha richiesto sin da subito che venisse sottoposta a diversi interventi. Nel 2019 però il suo quadro peggiora e si rendono necessarie nuove ed ulteriori cure che, però, purtroppo non riesce ad ottenere perché la sua operazione già fissata era stata cancellata a causa della forte pressione sugli Ospedali lombardi.

Leggi anche —> Pandemia, Ricciardi: “Troppa gente in giro, servono veri lockdown cittadini al più presto”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Buona sera a tutti! Con questo video racconto per chi non mi conoscesse in breve la mia storia ma non solo… questo video è una DENUNCIA sulla situazione sanitaria in Lombardia. Io come tante altre persone malate oncologiche stiamo vivendo un periodo molto difficoltoso come se non bastasse la nostra patologia ora dobbiamo anche combattere contro una pandemia globale che fa CHIUDERE ambulatori e saltare visite. Ecco, con questo video vorrei riuscire a dare voce a chi come me si trova ogni giorno a combattere per la propria vita e non si può permettere di essere rimandato perchè il sistema sanitario è al collasso e le attività CHIRURGICHE NON possono essere sospese! Facciamo arrivare questo messaggio lontano grazie al potere della condivisione, aiutatemi a condividere il video e tagghiamo anche nei commenti chi potrebbe aiutarci a far arrivare questo grido lontano!

Un post condiviso da Martina Luoni (@marty_luoni) in data:


Grazie all’aiuto offerto dal Pascale di Napoli, ora Martina potrà sottoporsi all’intervento che attendeva da tempo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.