L’Italia cambia colore: designate le nuove zone arancioni

Mercoledì entreranno in vigore ulteriori misure restrittive per le zone arancioni e intanto sono state designate le nuove regioni da includere.

Covid 19 (Pixabay)

Il Presidente della regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha anticipato il governo comunicando, attraverso i suoi canali social, l’entrata della sua regione in zona arancione, insieme a Basilicata, Umbria, Toscana e Liguria.

La decisione per quanto riguarda la regione Campania, invece, è slittata probabilmente a domani.

Per quanto riguarda le regioni coinvolte, gli effetti del provvedimento vedranno luce dalla giornata di mercoledì.

Inoltre il ministero della Salute Roberto Speranza firmerà l’ordinanza secondo la quale la provincia autonoma di Bolzano entrerà in zona rossa, da mercoledì.

LEGGI ANCHE –> BOLLETTINO DEL 9 NOVEMBRE: OLTRE 960MILA I CASI DI CONTAGIO COMPLESSIVI IN ITALIA

Le novità nelle zone arancioni

Covid Speranza riunione d'emergenza
Il ministro Roberto Speranza (Getty Images)

Sono state comunicate le ulteriori restrizioni a cui saranno sottoposte le regioni della zona arancione. Tra di esse ci sarà sia il divieto di spostamenti al di fuori della regione, sia il divieto di spostamenti interni oltre il comune di residenza. Sarà istituita la didattica a distanza per le scuole superiori e saranno chiusi i servizi di ristorazione per tutto il giorno.

Anche le altre regioni coinvolte hanno comunicato l’inserimento da mercoledì nella zona a medio rischio come la Liguria, attraverso il governatore Toti: «La Liguria da mercoledì 11 novembre diventerà zona arancione per i prossimi 14 giorni. Me lo ha appena comunicato il ministro Speranza. Pur rimanendo perplesso sulla differenza di trattamento rispetto alla scorsa settimana, a fronte di numeri più o meno simili, ritengo sia doveroso non entrare in polemica con il Governo e prendere atto di questa decisione. Indubbiamente i nostri ospedali sono sotto forte pressione, il mondo medico chiede interventi e in queste situazioni riteniamo che il criterio di prudenza debba sempre prevalere».

ondata di persone covid
ondata di persone – covid (gettyimages)

LEGGI ANCHE –> CARLO CONTI, LA NOTIZIA CHE TUTTI STAVANO ASPETTANDO

Le regioni che rimarranno gialle sono: Emilia Romagna, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Marche, Veneto, Molise e Sardegna.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.