Sangue nella locride, un morto e un ferito

Agguato di sangue nel Reggino, morto un ragazzo di 25 anni, ferito il padre. Gli investigatori indagano, pista della lite familiare

Carabinieri (Getty Images)
Carabinieri (Getty Images)

Si torna a sparare e a uccidere nella locride, nello specifico a Africo. A morire sotto i colpi di pistola un ragazzo di 25 anni, mente rimane ferito il padre. I fatti sono accaduti nella stessa abitazione della vittima. Il padre non sarebbe in pericolo di vita. Gli investigatori di Locri stanno indagando. Probabile la pista della lite familiare per dei terreni. Questioni di confine, quindi, che hanno portato ad uno scontro culminato poi nel sangue. Ad avvisare le forze dell’ordine è stata la fidanzata della povera vittima di soli 25 anni. Ora indaga la procura di Locri. Sul posto sono giunti gli investigatori che cercano di ricostruire la dinamica dei fatti e capire poi quale è stato il vero movente. Probabilmente si cercherà di carpire qualcosa dai familiari del ragazzo rimasto ucciso.

Leggi anche > Strage di Carignano, l’omicida e le vittime

Sangue nella locride

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

L’unica notizia che è trapelata dalle indagini è quella che riguarda due familiari dei Pangallo, la famiglia colpita dal drammatico fatto di sangue. I carabinieri della compagnia di Bianco sono sulle tracce dei due con i quali ci sarebbe stata una lite familiare. Quanto accaduto non è lontano da un evento simile che risale ad agosto 2018. In quel caso da un agguato con arma da fuoco rimase ferito  un bimbo di 10 anni. Il bambino di nazionalità bulgara venne coinvolto dai colpi di pistola che erano diretto ad un suo parente. Quest’ultimo rimase ferito in maniera grave. Poi si scoprì che il movente era di natura criminale, probabilmente diverso dall’ultimo agguato della locride che ha visto la fine di un giovane di 25 anni davanti alla sua famiglia.

Leggi anche > Finisce nella scarpata mentre taglia la pianta

controlli
Carabinieri (Getty Images)

La testimonianza del padre, rimasto ferito, potrà essere decisiva. Bisogna attendere la sua guarigione. E’ ferito ma non è in gravi condizioni e ben presto potrebbe collaborare per arrivare agli autori dell’omicidio del figlio.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.