La verità sull’antinfluenzale: il vaccino è a portata di tutti

I medici curanti stanno distribuendo come previsto oltre 625mila dosi del vaccino di routine: molte per le persone più fragili.

Antinfluenzale (Getty Images)
Antinfluenzale (Getty Images)

La spasmodica corsa al vaccino di questo 2020 aveva fatto preoccupare le fasce più a rischio della popolazione, abituate all’annuale somministrazione dell’antinfluenzale. La crescente preoccupazione è stata sfatata dai numeri delle dosi distribuite ad oggi dai medici di famiglia. Il vaccino è disponibile e alla portata di tutti. Esempio lampante è la grande quantità distribuita nella Regione Piemonte. Icardi, il membro più importante in ambito sanitario della regione, ha condiviso il numero esatto di vaccini già somministrati. Senza negare gli sforzi ed il tempismo necessario per tranquillizzare tutti, vista l’enorme richiesta dei cittadini rispetto alle annualità precedenti.

Leggi anche —>>> Vaccino Covid – un altro progetto mostra l’efficacia al 90% – i DETTAGLI

Vaccino: gli inutili allarmismi

Sperimentazione Vaccino (Getty Images)
Sperimentazione Vaccino (Getty Images)

La diffusa fobia tra gli italiani di non riuscire a vaccinarsi per l’influenza all’inizio dell’autunno è stata finalmente smentita dai fatti. Probabilmente gli italiani, scossi dalla situazione attuale, avevano sviluppato preventivamente un timore del tutto immotivato. Si pensava che non tutti sarebbero riusciti a vaccinarsi a causa della mancanza delle dosi necessarie e previste come d’abitudine ogni anno. Con molta sicurezza tutte le persone che hanno richiesto la somministrazione, traminte prenotazione, saranno avvisate in breve tempo ed entro il picco della stagione infuenzale previsto per Gennaio.

Potrebbe interessarti anche —>>> Leggi anche –> Pandemia, la situazione nei reparti di terapia intensiva: i dati regione per regione

Antinfluenzale (Getty Images)
Antinfluenzale (Getty Images)

L’enorme discrepanza tra la quantità di dosi richieste nell’arco di quest’anno e del 2019 è impressionante. Secondo la Sanità circa la metà del quantitativo dello scorso anno è stato già somministrato ai cittadini. Incrementando in tal modo il consenso alla prevenzione di complicazioni causate dall’influenza stagionale.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter