Brasile, grave incidente con il vaccino cinese: tutto sospeso

“Grave incidente”, Brasile sospende utilizzo del vaccino cinese contro il covid Sinovac. Non sono stati forniti dettagli

Vaccino Covid come funziona
Test per il Vaccino Covid (pixabay foto di fernando zhiminaicela)

Grave incidente in Brasile con il vaccino cinese Sinovac. Un incidente ha coinvolto un ricevente volontario. Purtroppo non sono stati forniti dettagli se non che sarebbe avvenuto il 29 ottobre scorso. A metà settembre il vaccino era stato iniettato a centinaia di migliaia di persone quando era ancora nella fase tre degli studi clinic. Sono stati quasi la totalità dei tremila dipendenti dell’azienda farmaceutica cinese e le loro famiglie a provare il vaccino sperimentale, ha dichiarato il portavoce dell’azienda, Liu Peicheng. Un vaccino sospeso e un altro che potrebbe portare il mondo verso la luce. Mentre il bilancio delle vittime del Covid-19 sale a oltre 1,25 milioni di persone in tutto il mondo, il gigante farmaceutico statunitense Pfizer e il suo partner tedesco BioNTech ha annunciato lunedì 9 novembre che il loro vaccino candidato, somministrato in due iniezioni, era efficace per oltre il 90%.

Leggi anche > Vaccino, si pensa alla distribuzione

Vaccino, Usa battono Cina?

vaccino
Vaccino (Getty Images)

“Riteniamo che questo passo rappresenti un passo avanti significativo per il mondo nella nostra battaglia contro il Covid-19”, ha affermato Albert Bourla, CEO di Pfizer. Questi risultati provvisori sono stati ottenuti durante le prove di fase 3, iniziate il 27 luglio 2020. L’ultima fase dei test clinici prima della commercializzazione, la fase 3, viene eseguita su larga scala e consiste nel valutare se il vaccino è sicuro e protegge dalle malattie. Secondo i risultati diffusi lunedì, una persona esposta al virus che ha ricevuto questo vaccino ha il 90% di possibilità in più di non ammalarsi rispetto a una persona che non è stata vaccinata.

Leggi anche > Vaccino, tutte le informazioni

Covid stop vaccino Andrea Cristiani spiega perché
Vaccino (getty images)

Sulla base di questo punteggio, Pfizer e BioNTech intendono richiedere l’autorizzazione per l’uso di emergenza dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense entro la fine di novembre. Quello che finalmente ci permette di crederci: il mondo dovrebbe avere un vaccino.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter