Pandemia, le regole per Natale: parla la sottosegretaria alla Salute

La Sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, ha annunciato che a breve sarà emesso un provvedimento con regole ad hoc per il periodo di Natale.

Regole Natale Zampa
(Free-Photos – Pixabay)

L’Iss è stato chiaro, la situazione è fuori controllo: urgono misure stringenti per limitare questa drammatica recrudescenza del virus. Se di prossima promulgazione sono misure riguardanti il passaggio di alcune Regioni in zona arancione, è anche vero che il Governo starebbe pensando ad un piano per gestire il periodo natalizio e scongiurare una seconda ondata di contagi. Ad affermalo ai microfoni de La Stampa, la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa.

Leggi anche —> Lockdown generalizzato, il governo ci sta pensando | C’è la data

Pandemia, nuove misure per Natale: parla la sottosegretaria alla Salute

Coronavirus
(Getty Images)

Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, ha dichiarato che il Governo a breve dovrebbe emanare un nuovo provvedimento avente ad oggetto nuove misure riguardanti il periodo natalizio. La premessa è una: non si tratterà di trascorrere le feste in solitaria, ma di limitare al massimo i contatti consentendo celebrazioni solo tra parenti più prossimi come genitori e figli e fratelli e sorelle.

Gli italiani dovranno, quindi, rinunciare ai canonici cenoni da numerosi invitati. Questo è un anno molto particolare, e la guardia non può essere in alcun modo abbassata. La natura del provvedimento dipenderà in maniera sostanziale dall’andamento della curva dell’epidemia. Soprattutto alla luce di quelle che sono le misure assunte giorni addietro con l’ultimo DPCM del Governo. Stando a quanto riporta La Stampa, la sottosegretaria avrebbe dichiarato: “Non sarà un Natale solitario, le famiglie potranno riunirsi”. Non di certo senza regole; la Zampa ha, infatti, parlato di nucleo ristretto. Quanto alle attuali misure, invece, si è detta più che favorevole a che restino in vigore. Unica eccezione l’allentamento per alcuni esercizi.

La sottosegretaria alla Salute ha affermato che per il prossimo mese il quadro complessivo sarà più chiaro e che in ogni caso non bisogna perdere la concentrazione. L’epidemia, ha riferito a La Stampa, va gestita con grande razionalità e che soprattutto vengano valutate le misure messe in atto e la loro efficacia. In ogni caso, precisa la Zampa, bisogna agire e farlo tempestivamente perché più si attende più è possibile che il Sistema Sanitario non regga il colpo.

Leggi anche —> Pandemia, morto Francesco Samengo: era presidente dell’Unicef Italia dal 2018

In chiosa la sottosegretaria Zampa ha parlato anche del vaccino che dovrebbe raggiungere la popolazione, definita comune, entro l’estate. Tuttavia adesso anche i medici di famiglia devono svolgere il loro compito effettuando tamponi e visite. Diversamente potrebbero mettere a rischio la loro convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.