Pandemia, terapie intensive: la situazione in Italia regione per regione

Il Ministero della Salute ha diramato il bollettino odierno dell’epidemia da Covid-19 in Italia: la situazione nelle terapie intensive degli ospedali italiani.

Coronavirus terapie intensive
(Getty Images)

Nel pomeriggio è stato pubblicato sul sito del Ministero della Salute il bollettino dell’epidemia che aggiorna lo stato nel nostro Paese. Salgono i casi di contagio, i soggetti attualmente ed anche i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva degli ospedali italiani. Quest’ultimi hanno quasi raggiunto la soglia delle 3mila unità, numero che rappresenta circa un terzo dei posti disponibili ed attivabili, in totale circa 10.300. Gli indicatori in costante aumento preoccupano il sistema sanitario che chiede un nuovo lockdown generalizzato per allentare la pressione sulle strutture.

A preoccupare gli esperti, alcuni dei quali richiedono un lockdown totale, è la capienza totale che in alcune regioni ha superato la soglia critica del 30% dei posti letto occupati.

Leggi anche —> Bollettino del 10 novembre: oltre 590mila i positivi attuali in Italia

Covid-19, i dati nelle terapie intensive italiane: 122 ricoveri in più nelle ultime 24 ore

Coronavirus
(Getty Images)

Prosegue l’impennata dell’epidemia diffusasi in Italia da oltre 8 mesi. Dal nuovo aggiornamento odierno si evince un nuovo aumento dei pazienti le cui condizioni hanno reso necessario il ricovero nelle terapie intensive degli ospedali. Ad oggi sono 2.971 questi pazienti, ossia 122 in più rispetto al totale segnalato nel bollettino diffuso nella giornata di ieri. Un numero che continua a suscitare preoccupazione, considerando la costante salita.

Per quanto riguarda le regioni, invece, dalla tabella sanitaria emerge che la Lombardia continua a registrare significativi aumenti e, ad oggi, conta oltre 700 ricoveri in totale. Situazione che desta timore anche in altre regioni, dove si è superata la soglia del 30% della capienza totale, soglia definita come critica. Ad oggi sarebbero oltre la metà le regioni che hanno superato questo limite.

Di seguito, la mappa dei ricoveri regione per regione, secondo la tabella sanitaria pubblicata sul sito del Ministero della Salute, aggiornata ad oggi, martedì 10 novembre.

REGIONE – RICOVERI IN TERAPIA INTENSIVA – VARIAZIONE NELLE ULTIME 24 ORE

– Lombardia – 708 – +38; 

– Piemonte – 325 – +13;

– Lazio – 257 – +20;

– Toscana – 242 – +8;

– Emilia Romagna – 215– +11; 

– Campania – 193 – +9;

– Veneto – 204– +10;  

– Sicilia – 195 – +8; 

– Puglia – 131– -12;

– Liguria – 92 – /;

– Marche – 75 – +4;

– Umbria – 66 – +2;

– Sardegna – 51 – -7; 

– Friuli Venezia Giulia – 47– +1; 

– Abruzzo – 46 – -2; 

– Bolzano – 37 – -4;

– Trento –28 – +4;  

– Calabria – 19 – +3;

– Basilicata – 18 – /;

– Valle d’Aosta – 15 – /;

– Molise – 7– /.

Leggi anche —> Pandemia, Ricciardi: “Troppa gente in giro, servono veri lockdown cittadini al più presto”


Ancora in aumento anche i decessi in Italia che dall’inizio dell’emergenza sono 42.330 in totale, di cui 580 registrati nelle sole ultime 24 ore.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.