Come realizzare un presepe fai da te con cartone o sughero

Il Natale si avvicina sempre di più e i bambini non vedono l’ora di sapere Babbo Natale cosa gli lascerà sotto l’albero. I più tradizionalisti potranno cominciare ad addobbare la propria casa con palline e decorazioni natalizie di ogni genere. Quale occasione migliore per cimentarsi anche nella realizzazione di un bellissimo presepe fai da te?

presepe-fai-da-te
Come realizzare un presepe fai da te (herbert2512-Pixabay)

Un presepe fai da te si può costruire con il cartone oppure con il sughero. In questo caso, ecco l’occorrente:

  • Colla a caldo
  • Stucco
  • Scatola di scarpe o sughero
  • Segatura, sabbia, muschio, sassolini
  • Lampada blu o serie luminose
  • Carta per le montagne, carta blu o carta argentata
  • Carta da pacchi o gesso
  • Statuine
  • Ovatta

Come realizzare un presepe fai da te con cartone o sughero

presepe-fai-da-te
Costruire presepe in cartone o sughero (blende12-Pixabay)

Dopo che vi siete procurati tutto l’occorrente, disegnate un bozzetto con tanto di fiumi, sentieri, vegetazione e montagne. Inoltre, dovrete disporre lo spazio in diversi piani: nel primo ci va la natività con le statue più grandi. Nel secondo spazio, ci vanno piante, paesaggi e le statue più piccole. Nel terzo ci vanno le montagne e, nel fondale, vanno messi gli effetti luminosi.

Dovete cominciare dal fondo usando una carta di colore blu dove dipingere le stelle.

Passate, poi, alla realizzazione della struttura con scatole di cartone o sughero. Per realizzare il fondo, potete usare il muschio oppure la carta montagna. Per vallate, strade e monti, invece, optate per il gesso oppure per la carta da pacchi.

Utilizzate il sughero per le costruzioni che sono più in vista. Selezionate i pezzi più incurvati, in modo da poter fare delle grotte da fare invidia!

La grotta dove c’è la natalità deve essere il più concava possibile. Inoltre, ogni pezzo lo dovrete incollare con la termocolla. Per completare la grotta, usate delle spatolate di stucco per unire tutti i pezzi di sughero. Lasciate asciugare, poi, per almeno 24 ore.

Passate, poi, alla realizzazione di fiumi, strade e prati. Per riprodurre il prato, basterà usare la segatura colorata verde. Con la sabbia, invece, potete fare la divisione delle strade, definendole con i sassolini da mettere su entrambi i lati. Per quanto riguarda il fiume, può essere costruito con la carta argentata, mentre la neve può essere riprodotta con l’ovatta. Ogni struttura dovrete fissarla con la colla a caldo, in modo da renderla più stabile.

Procedere, poi, a posizionare i pastori che non devono avere una grandezza superiore a quella degli edifici.

Il tocco finale!

presepe-fai-da-te
Serie luminosa e lampada blu per riprodurre l’effetto notturno (geralt-Pixabay)

Per quanto riguarda l’illuminazione, mettere una lampada, magari blu, per creare l’effetto notturno, contornato da luci natalizie di ogni genere.

Ricordiamo, a chi non lo sapesse, che la tradizione vuole che il presepe napoletano venga allestito l’8 dicembre. La mangiatoia, dunque, deve restare vuota fino alla notte di Natale. I re Magi, invece, devono essere aggiunti soltanto nel giorno dell’Epifania.

LEGGI ANCHE –>Decorazioni natalizie fai da te: cosa riciclare per realizzarle

Non dimenticare, poi, di mettere i personaggi tipici del presepe napoletano: Benino (detto anche Benito), il pastore che dorme, il pescatore, il cacciatore, la lavandaia, la zingara, i zampognari e, ovviamente, Maria e San Giuseppe.

Cosa aspettate a realizzare anche voi un presepe natalizio di tutto rispetto?

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter