Uova e farmaci, quando non si possono mangiare

Uova e farmaci, quando è meglio evitare di assumerle nell’alimentazione? In alcuni casi in cui si assumono alcuni antibiotici

cestino uova
cestino uova (JillWellington/pixabay)

Alimentazione e farmaci, un rapporto spesso complicato con alcune cose non molto chiare. Riguarda anche l’assunzione delle uova, alimenti da sempre un po’ particolari che molti fanno fatica ad assumere.

Spesso si dice che quando si sta seguendo una cura a base di antibiotici le uova andrebbero evitate. È davvero così o è una di quelle false credenze che circola da tempo alla quale molti ci appelliamo. Di certo possiamo dire che sia un falso mito pensare che le uova e gli antibiotici non vadano d’accordo.

Il motivo del quale questa credenza si sia diffusa non è chiaro, forse perché un tempo le uova si realizzavano con l’albumina, una proteina derivante dalle uova. Il pensiero era forse che proprio per via di questa proteina le uova non andassero assunte durante la cura ma non è affatto così. A dirlo le indicazioni sulle interazioni fra farmaci e alimenti pubblicate dall’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Vediamo cosa dicono.

LEGGI ANCHE –> Broccoli, potente azione antitumorale

Uova e farmaci, ecco quando evitare

uova
uova (alexas_fotos/pixabay)

Come specifica l’Agenzia Italiana del Farmaco le uova non hanno effetti negativi sulla salute nel mentre si assumono degli antibiotici e non inibiscono nemmeno il loro funzionamento.

C’è però un caso specifico nel quale bisogna prestare molta attenzione. Si tratta degli antibiotici sulfamicidi che richiedono la non assunzione delle uova nel regime alimentare.

Il motivo è presto detto: alcune sostanze contenute nelle uova vanno ad interferire con l’azione dell’antibiotico riducendo l’azione medica. Si legano, infatti, ai sulfamicidi all’interno dell’intestino riducendo così l’efficacia del farmaco. Proprio per questo motivo è sempre bene seguire le indicazioni del medico.

Di solito i sulfamicidi, che si producono chimicamente, vengono usati per bloccare la proliferazione dei batteri in infezioni dell’occhio o quelle provocate dall’Escherichia Coli, dallo streptococco o da altri batteri; ustioni e problemi del tratto urinario.

LEGGI ANCHE –>  Acqua di cottura della cicoria: eccellente toccasana depurativo

uova
uova crude (couleur/pixabay)

In tutti questi casi è sempre bene capire se sia il caso o meno di assumere le uova. Opportuno chiedere sempre al proprio medico.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter