Fare la tinta ai capelli in casa da sole: come dividere la chioma in sezioni!

Di questi tempi, con il pericolo di restare di nuovo chiusi in casa a causa del lockdown generalizzato, è fondamentale saper prendersi cura di sé senza trascurarsi. In particolare, bisogna tenere d’occhio la ricrescita di capelli bianchi. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio come fare la tinta ai capelli in casa da sole.

fare-tinta-da-sole
Come fare la tinta da sole (artursfoto-Pixabay)

Tingere i capelli è un rituale irrinunciabile per poter rinnovare lo stile oppure semplicemente per coprire la ricrescita. Andare dal parrucchiere è senza dubbio la scelta migliore, ma come fare se non potete andarci? Risparmiate tempo e denaro e date un’occhiata a come dividere i capelli per fare la tinta a casa.

In commercio si possono trovare tantissime colorazioni da usare a casa. Queste tinte, oltre ad essere molto semplici da usare, consentono di ottenere un colore uniforme e professionale anche alle più inesperte.

LEGGI ANCHE –>Trattamento per doppie punte fatto in casa: i rimedi naturali più efficaci!

 

Fare la tinta ai capelli a casa da sole: come dividere le ciocche

fare-tinta-da-sole
Come dividere le ciocche (ivanovgood-Pixabay)

Per fare una buona tinta è importante saper dividere i capelli. Suddividere la chioma in sezioni, infatti, consente di avere un risultato più naturale e omogeneo, evitando di avere un risultato non molto soddisfacente.

Soprattutto se si hanno i capelli spessi e folti, oppure se si usa una tinta con un’agente schiarente, è fondamentale saper dividere i capelli in diverse sezioni per avere un colore ben distribuito.

Nel caso abbiate i capelli molto lunghi, la prima cosa da fare è spazzolarli bene e creare 4 sezioni. Usate un pettine oppure la parte finale di un pennello da tinta. Bisogna partire da quelle laterali. Suddividete in due la chioma e usate l’orecchio come limite da dare alle parti.

Arrotolate su sé stessa la prima ciocca e formate uno chignon. Fissatela con una molletta e procedere allo stesso modo anche con le altre ciocche.

Quando dovrete procedere a tingere la ciocca, vi basterà sciogliere una ciocca per volta, creando altre sezioni da poter colorare con un pennello.

Nel caso in cui abbiate i capelli corti, non dovrete procedere alla divisione. In questo caso, dovrete usare la pipetta erogatrice per tintura in plastica: dovrete far scivolare il colore sulla ricrescita in modo da rinnovare l’intera capigliatura. Uno dei consigli fondamentali è indossare i guanti per evitare di ritrovarsi delle macchie sulla pelle.

Come scegliere la giusta tonalità

fare-tinta-da-sole
Che tonalità scegliere? (FamilyPhotoStudio-Pixabay)

Le tonalità sono disposte su una scala in cui il numero 1 corrisponde al nero e il 10 al biondo chiarissimo.

Per scegliere la tintura giusta bisogna sapere bene qual è la tonalità naturale dei capelli. Potete optare, infatti, per una tinta con qualche tono sopra, quindi più scuro, e massimo di un tono sotto, quindi più chiaro.

Viene da sé, quindi, che se il vostro colore naturale è un 7 biondo, dovrete optare per un colore scuro, dal 6 a scendere, oppure per un colore più chiaro con una tinta numero 8.

Inoltre, quando si fa la tinta a casa, bisogna tenere conto del tempo di posa indicato sulla confezione e rispettarlo. Il formato standard di una confezione solitamente è sufficiente per tingere una chioma di media lunghezza. Cosa aspettare a cimentarvi anche voi nella tintura fai da te?

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter