Jesolo, morto il vocalist Alej: negli anni ’90 era il “Re delle notti dell’Adriatico”

Alessandro Polizzi, in arte Alej, è stato trovato morto domenica pomeriggio nella sua abitazione. Il vocalist ha animato le discoteche jesolane negli anni ’90

Discoteche
Discoteche (Getty Images)

Veniva chiamato il “Re delle notti dell’Altro Adriatico“. Ajej, nome d’arte del vocalist Alessandro Polizzi, è stato trovato morto nella propria abitazione a Torre di Mosto (Venezia). Durante gli anni ’90 era una vera e propria star, ed animava le più famose discoteche jesolane. La causa del decesso sembra essere stata un malore improvviso.
Moltissimi colleghi, straziati dal dolore, si sono stretti attorno agli amici e ai famigliari, nel ricordo del grande vocalist.

LEGGI ANCHE> Vasco Rossi e lo straziante addio al collega scomparso: Ci mancherai molto

Morto il 50enne Alej, vocalist delle discoteche jesolane

Alessandro Polizzi, Alej
Alessandro Polizzi, Alej (foto da ilgazzettino.it)

Alessandro Polizzi, in arte Alej, viveva nella località di Torre di Mosto, a Venezia, ed è deceduto proprio nella sua abitazione. Domenica pomeriggio, un malore improvviso ha colto il vocalist, non lasciandogli scampo. Per diverso tempo, Alej aveva vissuto a Reggio-Emilia, animando le più famose discoteche della zona.

Veniva soprannominato il “Re delle Notti dell’Alto Adriatico“, ed il suo successo si lega in particolar modo agli anni Novanta. Tra le discoteche jesolane in cui ha lavorato, anche la famosa “Musicò“. Moltissimi colleghi gli hanno dedicato un pensiero d’addio, a partire dall’amico Max Veneziano: “Ci conosciamo fin da piccoli e abbiamo fatto le prime esperienze nel mondo dello spettacolo quando eravamo ancora ragazzi“.

LEGGI ANCHE> Stefano D’Orazio ed il mistero di quella collana scomparsa per anni

Jesolo
Jesolo (Getty Images)

Veneziano, nell’omaggiare il vocalist, deceduto prematuramente all’età di 50 anni, ricorda tutte le belle esperienze vissute insieme. “Abbiamo partecipato a molte trasmissioni nelle televisioni locali. Fu Alex a coinvolgermi. E’ stata un’esperienza bellissima. Poi, ci siamo ritrovati alla discoteca Musicò“.

Poi, il ricordo delle famose notti jesolane, che hanno fatto di Alej uno dei vocalist più richiesti negli anni ’90. “Eravamo i protagonisti delle notti jesolane, io come dj e Alessandro come vocalist. Era una persona vera e solare e tutti gli volevamo bene” – chiosa Veneziano, salutando così il grande collega.
I funerali si sono svolti quest’oggi nella chiesa di San Martino Vescovo, a Torre di Mosto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter