“Ha rischiato di morire”: la lotta di una bambina di 5 anni contro il Covid

S.M., una bambina di soli 5 anni, ha rischiato la vita dopo essere stata colpita dalla malattia di Kawasaki e dal Covid. Il racconto dei genitori: “Ci siamo affidati ai medici”

Ospedale Caldarelli (Foto di Silas Camargo Silão da Pixabay)
Ospedale (foto di Silas Camargo Silão da Pixabay)

Una storia che ha dell’incredibile, quella di una bambina lucana di appena 5 anni. La piccola, dopo aver contratto il Coronavirus dalla mamma, ha manifestato infatti i sintomi della malattia di Kawasaki. Nonostante la situazione apparisse critica, i medici dell’ospedale Giovanni XXIII hanno compiuto un vero miracolo.

Ci avevano detto che avrebbe potuto non farcela. Abbiamo avuto molta paura ma ci siamo fidati del personale medico” – ha dichiarato la mamma della bambina a Fanpage.it. Ora la piccola sta bene, e prosegue tutte le cure del caso nel comfort della sua casa.

LEGGI ANCHE> Negazionisti positivi al Covid in gravi condizioni. Il virus? Non esiste

Bimba affetta da Kawasaki e da Covid: i medici hanno compiuto il miracolo

Bambina affetta da Covid
Bambina affetta da Covid (Getty Images)

Nella famiglia della piccola S., ad aver contratto il Covid era stata la mamma. Così, quest’ultima ha deciso di stare lontana dalla figlia per alcuni giorni, fino all’arrivo dell’esito del tampone. “Dopo che è stata sottoposta al tampone di controllo che ne ha rivelato finalmente la negatività, la febbre è tornata ancora più forte” – ha affermato la donna.

Trasferita all’ospedale di Matera, alla bambina, di appena 5 anni, è stata diagnostica una miocardite, tra i sintomi principali della malattia di Kawasaki. Per ulteriori accertamenti, dunque, la paziente è stata poi ricoverata presso l’ospedale Giovanni XXIII, dove il medico Francesco la Torre l’ha presa in cura.

LEGGI ANCHE> Pandemia Covid, il sintomo della malattia da non sottovalutare

Coronavirus Medico
Coronavirus Medico (Getty Images)

C’è la possibilità che i bambini contagiati da Covid sviluppino una patologia simile ad una forma molto aggressiva di malattia di Kawasaki“. Queste le parole del medico, il quale ha anche precisato che la patologia della bambina era associata all’esposizione a SARS-CoV-2. I genitori, appresa la notizia, hanno subito temuto il peggio: “Abbiamo avuto molta paura ma ci siamo fidati del personale medico. Sono stati i nostri angeli“.

Lo sviluppo della malattia di Kawasaki – stando alle parole del dottor La Torre – sarebbe molto frequente nei bambini che siano entrati a contatto con il Covid. Dopo aver trascorso oltre una settimana in terapia intensiva, la piccola, tramite appositi interventi, ha superato il peggio. Attualmente, sta proseguendo da casa la cura che la aiuterà a rimettersi del tutto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.