Pandemia, verso nuove zone rosse: le sanzioni che si rischiano

Covid, multe e sanzioni fino a 400 euro: cosa si rischia e cosa cambia per le nuove probabili zone rosse

Polizia in servizio (Getty Images)
Polizia in servizio (Getty Images)

Il ministero della Salute, attraverso Roberto Speranza, dopo una serie di interlocuzioni che ancora non sono del tutto terminate, sembra in procinto di firmare il decreto che porterà altre regioni verso la zona rossa, quella ad alto rischio sanitario. Si tratterebbe di Campania e Toscana. Al momento in zona rossa ci sono Lombardia, Piemonte, Alto Adige, Calabria e Valle d’Aosta. In zona arancione, invece, Sicilia, Basilicata, Puglia, Abruzzo, Umbria, Toscana, Liguria. Il restante, sono in zona gialla. Per quest’ultima, sono stati diramati  dei divieti da seguire, rafforzati man mano che si va verso la zona rossa, e ai quali conseguono determinate sanzioni.

Tali divieti in area gialla sono:

  • il divieto di assembramento,
  • l’obbligo di indossare la mascherina,
  • il distanziamento sociale minimo di un metro,
  • l’obbligo di rimanere a casa dalle 22.00 alle 5:00;
  • il divieto di violazione della quarantena e dell’isolamento precauzionale così come l’allontanamento da casa di chi ha un’infezione respiratoria con febbre più alta di 37,5°.

Leggi anche > Viola la quarantena per andare dall’amante, la sorpresa

Sanzioni, cosa si rischia

Polizia
Polizia (Getty Images)

Nelle aree arancioni c’è anche il divieto di spostamento tra regioni e tra comuni, esclusi i casi di comprovate esigenze, come il lavoro, la salute. Nelle aree rosse sono inoltre vietati gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori e nei territori. Ci sono ulteriori restrizioni per la pratica sportiva all’aperto. Coloro che non rispettano tali divieti, vanno incontro a sanzioni che ammontano a 400 euro. La cifra scende a 280 euro se si provvede a pagare entro 5 giorni. Per quanto riguarda gli esercenti, le restrizioni riguardano la chiusura totale per alcune attività, come le palestre, mentre altre devono chiudere alle 18. Tutti gli esercenti che non rispettano i divieti rischiano la sanzione di 400 euro.

Leggi anche > Covid, ultime novità sul vaccino e la curva dei contagi

Riforma dell'Irpef: un unico assegno al posto di tanti bonus
Calcolatrice e soldi(foto Pixabay)

Nelle zone rosse, dove la vendita al dettaglio degli esercizi commerciali è sospesa in gran parte dei casi ad esclusione di esercizi che riguardano beni di necessità, la mancata osservanza comporta anche il rischio di chiusura dell’esercizio.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.