Morto al pronto soccorso, De Luca: “Sciacallaggio nei confronti della Campania”

Qualche giorno fa è morto un uomo nel bagno del pronto soccorso dell’ospedale Carderelli a Napoli. Il video fa il giro del web e De Luca è senza parole

ospedale in Italia
Ospedale italiano (getty images)

Il video dell’uomo morto al pronto soccorso, presunto caso Covid, ha destabilizzato chiunque lo abbia visto, anche i piani alti. Infatti il giorno dell’accaduto ha commentato il tragico evento anche il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio: “Immagini scioccanti, a Napoli e in molte aree della Campania la situazione è infatti fuori controllo“. Non tarda ad arrivare anche un messaggio da parte del presidente della regione Vincenzo De Luca che non ha parole di quanto accaduto. “Ci vuole uno stomaco e una forza non comune. Un uomo era morto e questo girava un video – facendo riferimento all’autore delle riprese –  Ha anche trovato il tempo per metterlo sui social. Questo episodio è diventato motivo di altro sciacallaggio nei confronti della Campania. Non ci sono parole”. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>>Covid in Campania, la versione di De Luca sulla “storia” del Cardarelli

Morto al Pronto Soccorso, come si difende l’accusato?

Ospedale
Personale sanitario in tempo di Covid (getty images)

E’ Rosario l’autore del video del morto al pronto soccorso che ha fatto il giro del web. In collegamento a Pomeriggio Cinque ha spiegato il motivo che lo ha spinto a girare le riprese. Anche lui è un contagiato e il suo intento era quello di denunciare quello che accade al pronto soccorso. Dopo aver ascoltato le parole del Presidente De Luca si difende: “Non mi abbasso ai suoi livelli. Io sono fiero di essere napoletano, mi vergogno di chi mi governa. Se io non filmavo, come lo dichiaravate morto? Nel lettino? Non per mancanza di ossigeno? Poteva essere uno dei familiari – replica Rosario – Non l’ho pubblicato io sui social”.

ospedale
Ospedale (getty images)

L’uomo morto si chiama Giovanni Cantalupo ed aveva 84 anni, i suoi parenti ringraziano Rosario e dichiarano: “A noi hanno detto che era deceduto nel suo letto a causa di un attacco cardiaco – sottolineano – Dopo, ci ha chiamato la polizia per chiederci se volevamo sporgere denuncia perché era uscito un video”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter