Anziano ucciso con 11 coltellate. Arrestato il killer, voleva la sua pensione

Arrestato a Milazzo il 56enne che il 29 luglio scorso ha accoltellato l’anziano Giovanni Salmeri per rubargli la pensione

Carabinieri
Carabinieri (GettyImages)

Si è posto fine ad un tragico epilogo avvenuto lo scorso luglio nel messinese. Un uomo di 56 anni è stato arrestato ieri per aver ucciso con 11 coltellate un anziano di 73 anni, Giovanni Salmeri, e per avere bruciato il cadavere in una discarica al fine di nascondere tutte le tracce. L’omicidio era stato compiuto per rubare all’uomo i 650 euro di pensione.

I Carabinieri del Comando provinciale di Messina sono però riusciti a ricostruire i particolari del delitto dopo attente analisi e interrogatori mirati, ma soprattutto grazie alle telecamere nascoste dei sistemi di videosorveglianza della zona. Sono state visionate oltre 10mila ore di registrazione che hanno permesso di notare due uomini a bordo di uno scooter aggirarsi nella zona il giorno prima dell’omicidio, uno dei due aveva gli stessi vestiti di Giovanni Salmeri.

Leggi anche —> Finisce fuori strada con l’auto: muore uomo di 49 anni

Agli arresti Ettore Rossitto, 56 anni, pregiudicato di Milazzo, ritenuto responsabile del delitto di omicidio premeditato e distruzione di cadavere. Attualmente si trova in custodia cautelare in carcere, su richiesta emessa dal Gip del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto e della locale Procura.

I filmati di videosorveglianza hanno incastrato il killer

Il killer con a bordo Ettore Rossitto
Il killer con a bordo Ettore Rossitto (foto credit Carabinieri del Comando provinciale di Messina)

Come detto, le indagini sono state avviate dopo il ritrovamento del cadavere carbonizzato il 29 luglio in una discarica abusiva in località Scaccia. Solo l’autopsia però ha permesso di scoprire l’identità dell’uomo e capire che era stato accoltellato brutalmente 11 volte con un coltello a lama 20 cm e poi gettato alle fiamme.

Ettore Rossitto è stato identificato poiché nei filmati al vaglio lo si vede chiaramente andare via da solo dal luogo in cui ha ammazzato il 73enne ma anche come sempre lui si sia recato diverse volte presso la discarica nei giorni precedenti il 29 luglio per perlustrare la zona ed organizzare tutto. La targa del veicolo ha permesso ai Carabinieri poi di risalire facilmente a lui.

Leggi anche —> Auto precipita in una scarpata: muore ragazzo di 26 anni, feriti due amici

Ambulanza
Ambulanza (GettyImages)

Altre immagini delle telecamere di videosorveglianza hanno mostrato come sempre i due si erano recati in un ufficio postale del comune per ritirare la pensione di Salmeri. Ancora non si capisce però come Rossitto abbia convinto Salmeri a recarsi alla discarica, le indagini proseguono.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.