Pandemia: “Ecco ciò che mi restituiscono di mia madre”

La giornalista Moira Perruso ha pubblicato la foto di un piccolo sacchetto rosso contenente gli ultimi vestiti indossati dalla madre

laboratorio covid
laboratorio covid (gettyimages)

Il Covid prosegue nella sua seconda ondata con la media di oltre 500 morti al giorno in Italia. Un nemico terribile, che si trascina dietro tante storie accomunate dall’imprevedibilità che ha questo virus, nonostante sia ormai nel paese da mesi. Una di queste storie è la madre della giornalista Moira Perruso. Della madre si è ritrovata a casa un sacchetto rosso, con dentro gli abiti che aveva e che non può nemmeno annusare perchè sono infetti. E’ quello che le viene consegnato della madre che era entrata in ospedale, al Policlinico di San Donato Milanese: “Non posso nemmeno buttarmi a capofitto su quegli abiti per sentire ancora una volta il suo odore, sono infetti”, ha scritto su proprio profilo facebook Moira ragionevolmente affranta. Le si rivolge principalmente a “chi nega, chi specula e chi non ha protetto: che possiate sentire anche voi il rumore del cuore in frantumi”.

Leggi anche > Vaccino, il nuovo annuncio di una casa farmaceutica

Pandemia, l’ultima testimonianza struggente

Covid (foto GettyImages)
Covid (foto GettyImages)

Moira sente il dovere di testimoniare e lanciare ancora messaggi alle tante persone che negano, pensano ai complotti, sminuiscono, non si proteggono usando i pochi strumenti che da mesi ci vengono indicati. La donna, 83 anni, abitava al quarto piano di uno stabile senza ascensore e mai aveva avuto problemi respiratori. Poi, però, non sanno spiegarsi come il Covid sia potuto entrare: “Mamma ha iniziato ad avere dei dolori allo stomaco, tant’è vero che pensavamo si trattasse di un problema intestinale”, ricorda la giornalista. Poi il ricovero e il passaggio al casco per l’aiuto respiratorio. Qui sembrava che le cose stesse migliorando tant’è che parlavano di dimetterla.

Leggi anche > Pandemia, Mentana attacca

Coronavirus, Pandemia (Getty images)
Coronavirus, Pandemia (Getty images)

La situazione, però, è peggiorata improvvisamente finchè non ce l’ha fatta. Poi il saluto, struggente: “Il Covid si è preso il mio mondo, l’amore assoluto della mia vita, se solo avessi saputo che stavamo facendo tutto per l’ultima volta ti avrei detto, ancora, ti amo”.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter