Andrea Crisanti, la biografia del noto virologo romano: età, carriera e vita privata

Chi è Andrea Crisanti, il virologo romano che dall’inizio della pandemia ad oggi è divenuto uno dei personaggi più presenti sul piccolo schermo quando si parla di Covid-19: la sua biografia.

Andrea Crisanti
Il virologo Andrea Crisanti (foto dal web)

Il volto del professor Andrea Crisanti, dall’inizio della pandemia, è divenuto uno dei più noti all’interno dei salotti televisivi. Una visibilità ed una fama raggiunta grazie alla sua incommensurabile competenza costruita sul campo, fatta di studi ed importanti riconoscimenti. Un luminare nel suo campo di cui la medicina italiana può fregiarsi. Ma chi è Andrea Crisanti? Qualche informazione sulla sua vita privata e professionale.

Leggi anche —> Fabrizio Pregliasco, la biografia del noto virologo: età, carriera e vita privata

Andrea Crisanti, la biografia del noto virologo romano: la sua carriera

Andrea Crisanti riaperture Natale
Il virologo Andrea Crisanti ospite ad Agorà (screenshot)

Andrea Crisanti, nato a Roma il 14 settembre 1954, sin dall’inizio della pandemia è stato chiamato a chiarire agli italiani cosa stesse accadendo a livello sanitario. La sua esperienza è stata frutto di decenni di studi iniziati con la laurea in Medicina presso La Sapienza di Roma. All’esito del titolo conseguito, Crisanti stando a quanto riporta il sito Biografieonline.it, si sarebbe recato all’estero per un dottorato di ricerca, precisamente presso l’Istituto di Immunologia di Basilea. Durante la sua esperienza lasciò già comprendere le sue doti, scoprendo il recettore IL2 dei timociti immaturi. Dopo il dottorato proseguì il suo percorso estero in Germania, di preciso all’Università di Heidelberg. Agli inizi degli anni ’90 ad Andrea Crisanti giunge una chiamata da Londra, per insegnare all’Imperial College. Un esperienza proficua non solo per il professore ma per l’intero pianeta, considerato che lì scoprì i vettori della malaria.

Nel 2010 Crisanti viene nominato capo di Genomica Funzionale all’Università di Perugia e l’anno successivo riceve il ruolo di caporedattore di una nota rivista scientifica. Nel 2019 diviene professore di microbiologia all’Università di Padova, ove è di ruolo tutt’oggi.

Andrea Crisanti in questo frangente emergenziale si è sin da subito distinto attenzionando quanto accaduto a Vo’ Euganeo, Paese in cui scoppiò un focolaio al pari di Codogno, facendolo divenire un centro altamente informato sui meccanismi del virus. Una figura la sua di primaria importanza per la regione Veneto, di cui è stato consulente tecnico, la quale è risultata essere una delle regioni settentrionali ad aver gestito meglio la fase emergenziale. Un ruolo il suo non passato assolutamente in osservato tanto che il 5 maggio scorso, Crisanti ha ricevuto il sigillo della città di Padova, in segno di riconoscenza e stima.

Vita privata

Della vita di Andrea Crisanti non si conosce praticamente nulla. La sua riservatezza sui propri affetti e quanto attiene la sua sfera personale è massima. Stando a quanto riferisce il sito Biografieonline.it pare sia sposato.

Leggi anche —> Il virologo Crisanti: “Riaprire tutto a Natale? Sarebbe moralmente inaccettabile”

Andrea Crisanti
Il virologo Andrea Crisanti ospite ad Agorà (screenshot)

Il professor Crisanti è noto per il suo rigore e la sua grande esperienza sul campo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.