Spara alla compagna e si costituisce in caserma: operaio arrestato per tentato omicidio

Un operaio di 47 anni è stato arrestato a Maranello (Modena) per tentato omicidio dopo aver sparato alla compagna con una pistola.

Modena tentato omicidio compagna
Carabinieri (Shjmira – Adobe Stock)

Ha sparato alla compagna con una pistola e poi si è presentato dai carabinieri dicendo di averla uccisa. È accaduto nella mattinata di ieri a Maranello, in provincia di Modena. L’uomo, un operaio di 47 anni di origine campane, ha riferito ai militari dell’Arma di aver ucciso la compagna 33enne. Immediato l’intervento dei carabinieri che, recatisi presso l’appartamento, hanno trovato la donna ancora viva. Trasportata in ospedale, la 33enne è stata sottoposta ad un intervento chirurgico e fortunatamente se la caverà con 20 giorni di prognosi. Il responsabile è stato tratto in arresto.

Leggi anche —> Grave incidente, auto si scontra con un camion frigo: tragico il bilancio

Modena, spara alla compagna e si costituisce in caserma: arrestato operaio di 47 anni per tentato omicidio

Ambulanza (Getty Images)
Ambulanza (Getty Images)

Tentato femminicidio nella giornata di ieri, lunedì 16 novembre, a Maranello, comune in provincia di Modena. Stando a quanto riporta la redazione de Il Resto del Carlino, un operaio campano di 47 anni si è presentato presso la caserma dei carabinieri affermando di aver ucciso la compagna sparandole. I militari dell’Arma si sono subito precipitati presso l’appartamento, dove hanno ritrovato la donna, una 33enne, ancora viva con una ferita alla testa. La donna è stata immediatamente trasportata presso l’ospedale di Modena Baggiovara, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per la rimozione dell’ogiva. I medici, che hanno riscontrato la frattura della teca cranica, le hanno dato 20 giorni di prognosi.

I militari hanno rinvenuto nell’abitazione anche la pistola utilizzata dall’operaio, una calibro 6,35 con la matricola abrasa che era illegalmente detenuta dall’uomo.

Per l’operaio è scattato l’arresto ed è stato trasferito presso il carcere di Modena con le accuse di tentato omicidio e detenzione abusiva di arma da fuoco.

Leggi anche —> Anziano ucciso con 11 coltellate. Arrestato il killer, voleva la sua pensione

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Gli inquirenti hanno fatto scattare le indagini per ricostruire la dinamica della vicenda e accertare le ragioni che abbiano spinto l’uomo a sparare alla convivente. Da quanto emerso, riporta Il Resto del Carlino, pare che il movente possa essere collegato ad una crisi della coppia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.