Pandemia, i dati nei reparti di terapia intensiva: la situazione regione per regione

Aumentano ancora i ricoveri nei reparti di terapia intensiva degli ospedali italiani che da settimane stanno affrontando la seconda ondata dell’epidemia da Covid-19.

Coronavirus terapie intensive
(Getty Images)

Non si placa quella che ormai è stata definita dagli esperti come la seconda ondata dell’epidemia da Covid-19 in Italia. Anche oggi, come si evince dal bollettino del Ministero della Salute, si registrano nuovi aumenti per quanto riguarda tutti gli indicatori. Tra questi anche quello dei pazienti le cui condizioni hanno reso necessario il ricovero in terapia intensiva. Un numero che continua a crescere e che ha raggiunto la soglia degli oltre 3.600 soggetti come accaduto lo scorso aprile, durante la prima ondata.

Leggi anche —> Bollettino del 17 novembre: i numeri dell’epidemia in Italia

Covid-19, i numeri nei reparti di terapia intensiva: 120 nuovi ricoveri nelle ultime 24 ore

Coronavirus
(Getty Images)

Nel pomeriggio, il Ministero della Salute ha pubblicato il nuovo aggiornamento relativo all’epidemia da Covid-19 diffusasi in Italia da quasi nove mesi. L’indicatore che preoccupa maggiormente gli esperti e le istituzioni è quello legato ai ricoveri in terapia intensiva che sono drasticamente cresciuti nell’arco di circa un mese. Ad oggi sono in totale 3.612 i pazienti in rianimazione, ossia 120 in più di quelli che si registravano nel bollettino della giornata di ieri.

Per quanto riguarda la situazione nelle varie regioni, molte di queste hanno superato ormai da giorni la soglia critica del 30% di posti occupati sulla capienza totale. In Lombardia, la regione più colpita dall’epidemia sin dall’inizio dell’emergenza, si contano ad oggi poco meno di 900 ricoveri. Oltre i 200 pazienti in terapia intensiva in Piemonte, Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Campania, Veneto e Sicilia.

Di seguito, la mappa dei ricoveri regione per regione, secondo la tabella sanitaria pubblicata sul sito del Ministero della Salute, aggiornata ad oggi, martedì 17 novembre.

REGIONE – RICOVERI IN TERAPIA INTENSIVA – VARIAZIONE NELLE ULTIME 24 ORE

– Lombardia – 894 – +39; 

– Piemonte – 384 – +6;

– Lazio – 308 – +30;

– Toscana – 277 – -7;

– Emilia Romagna – 247– /; 

– Veneto – 266– +14;  

– Sicilia – 227 – +3; 

– Campania – 201 – +9;

– Puglia – 182– +2;

– Liguria – 117 – +6;

– Marche – 78 – /;

– Umbria – 70 – -2;

– Sardegna – 64– +1; 

– Abruzzo – 66 – +7; 

– Friuli Venezia Giulia – 44– -3; 

– Bolzano – 44 – +1;

– Trento –35 – +3;  

– Calabria – 53 – +8;

– Basilicata – 30 – +3;

– Valle d’Aosta – 17 – +1;

– Molise – 9 – +2.

Leggi anche —> Il virologo Crisanti: “Riaprire tutto a Natale? Sarebbe moralmente inaccettabile”


Oltre al dato dei ricoveri in rianimazione, preoccupa anche il numero dei decessi che in Italia dall’inizio dell’emergenza ammontano a 46.464di cui 731 registrati nelle ultime 24 ore.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.