Se soffri di sindrome premestruale, questi 5 cibi ti salveranno da fastidi e dolori

Ogni mese tantissime donne combattono fastidi e dolori legati alla sindrome premestruale. Non sempre è facile gestirli, ma oggi ti sveliamo 5 cibi vegetali da inserire nella tua alimentazione per contrastarli. 

urlo
stress da sindrome premestruale (Tumisu/pixabay)

Con il termine sindrome premestruale si intende un insieme di sintomi fisici ed emotivi che colpiscono la donna circa 4-7 giorni prima della mestruazione. A volte migliora con l’inizio del ciclo mentre altre volte scompare del tutto.

I sintomi emotivi più frequenti riguardano irritabilità, episodi di pianto e cambiamenti di umore. Quelli fisici comprendono invece solitamente, gonfiore addominale, aumento dell’appetito e tensione mammaria.

E’ evidente che tutto questo comporti notevoli disagi anche nello svolgere le semplici attività quotidiane. Come contrastare questi disturbi? Fortunatamente i sintomi premestruali possono essere alleviati tramite alcuni accorgimenti ed oggi ti proponiamo 5 cibi di cui non potrai più fare a meno se ne soffri. Scopriamoli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Ciclo mestruale doloroso: 5 cose da evitare assolutamente

Cibi contro i dolori premestruali

mal di pancia
I dolori premestruali possono comportare dolori e gonfiore addominale (nastya_gepp/pixabay)

Molto spesso chi ha disagio, dolore o gonfiore addominale tende a ricercare cibi dolci, zuccherini. In realtà la cosa migliore per alleviare i fastidi è invece quella di consumare cibi sani e di origine vegetale. Vediamo i migliori.

Frutta secca e semi. Tutti i grassi sani che contengono noci, mandorle, anacardi e semi sono un toccasana contro i sintomi premestruali. Questi grassi buoni migliorano la funzione dell’utero, sopprimendo i fastidi infiammatori. E’ inoltre opportuno incrementare calcio, magnesio e vitamina B6 per la produzione di serotonina, regolatrice dell’umore. La frutta secca sarà infatti un ottima fonte di calcio e magnesio per il nostro corpo. 

Cioccolato fondente. E’ ben noto come il cioccolato fondente faccia bene al nostro corpo ed al nostro umore. Ricco di flavonoidi, migliora l’umore in caso di sindrome premestruale e gli antiossidanti presenti proteggono il tuo corpo dalle tossine e dallo stress. Il cioccolato che devi assumere è quello che possiede una percentuale di almeno 70% di cacao, in modo da essere ricco di flavonoidi ed a basso contenuto di zuccheri. 

Funghi. Alcune varietà di funghi come ad esempio gli champignon freschi, hanno una notevole quantità di vitamina D2. La vitamina D è una sostanza particolarmente utile a ridurre i sintomi della sindrome premestruale, tra cui i crampi muscolari ed il mal di schiena. 

Alimenti a base di soia. Altri alimenti ricchi di calcio che possono aiutarti a contrastare i sintomi premestruali sono tutti quelli a base di soia. Quindi il tufo o l’edamame migliorano o, addirittura, possono eliminare i sintomi. 

Frutti di bosco. Risultano essere estremamente utili perché sono pieni di antiossidanti e possono per questo aiutare nella diminuzione dello stress. Sono frutti che contengono un alto livello di polifenoli, amici del peso e dell’umore. Prediligete per questo degli spuntini a base di questi frutti ed avrete dei grandi miglioramenti nei dolori premestruali. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Il cacao, il peccato di gola che fa bene alla nostra salute

cioccolato
Il cioccolato migliora l’umore (Congerdesign/pixabay)

Se non avete dei sintomi intensi, provate ad usare questi cibi per migliorare i fastidi ed i dolori legati alla sindrome premestruale. Soprattutto per quanto riguarda cioccolato e frutti di bosco, avrete dei piccoli piaceri!   

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter