Sorpresa orribile alla mensa degli agenti: vermi e sporcizia

Orrore alla mensa degli agenti. Sporcizia e vermi nel pranzo. Accade al carcere di Brescia

Carcere(Getty Images)
Carcere (foto da Getty Images)

La situazione per gli agenti di polizia penitenziaria è molto difficile in Italia. Da anni si segnalano problematiche nell’espletare il lavoro che si trasforma inevitabilmente in disservizi. Stavolta, tuttavia, sembra essere stato superato il limite della resistenza. Nella mensa degli agenti della casa circondariale di Brescia, sono stati trovati vermi nel cibo. Inoltre, uno degli agenti ha passato il fazzoletto sui vassoi ed esce sporcizia e sudiciume. La notizia è stata ben presto segnalata al segretario della Lega, un partito molto seguito e sostenuto in Lombardia, che ha affermato: “Le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria – ha dichiarato – sono costretti a lavorare in condizioni disumane. Da Nord a Sud, troppi istituti di pena sono in condizioni indecenti”.

Leggi anche > Spara alla compagna e si costituisce

Brutta sorpresa alla mensa degli agenti

Carcere
Carcere, recinto (Getty Images)

Gli episodi che segnalano le difficoltà in cui lavorano gli agenti della polizia penitenziaria sono tanti e sono aumentati negli ultimi tempi. Nelle carceri di Foggia, Bari, Bologna, Milano, Napoli sono scoppiate delle vere rivolte quando è arrivata in Italia l’epidemia. Inoltre, dal carcere di Poggioreale, da dove mai nessuno era evaso prima d’ora, riuscì a scappare in pieno giorno un detenuto dell’est, che fortunatamente fu arrestato qualche giorno dopo. A giugno, poi, nel carcere di Rebibbia un agente è stato assalito da un detenuto in regime di 41 bis. “Si è visto quasi staccare la falange di un dito per un morso. Speriamo finisca presto questo massacro nei confronti della Polizia penitenziaria, anche con strumenti idonei per garantire l’incolumità degli agenti”, dichiarò Maurizio Somma, il segretario nazionale del Sappe della Regione Lazio.

Leggi anche > Anziano rapinato e ucciso per la pensione

Carcere
Carcere (Getty Images)

Altra problematica riguarda il tentativo continuo di introdurre droga e telefonini all’interno delle carceri. Spesso sono stati ritrovati telefoni nelle celle. Addirittura qualche detenuto ha pensato di utilizzare i droni per far pervenire in carcere dei telefoni cellulari.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.