Francesco Totti e la Roma: quella volta che l’ha quasi lasciata per un’altra squadra

Nel suo documentario, Francesco Totti racconta quella volta che ha quasi lasciato la Roma per un’altra squadra. Era il 2004.

Totti documentario parla idolo della sua adolescenza
Il documentario su Francesco Totti (locandina Sky)

Era il 2004 e le cose si stavano mettendo male per la Roma. Francesco Totti ricevette un’offerta che in pochi avrebbero rifiutato. Ad un passo dall’accettarla, qualcosa gli fece cambiare idea. Cosa accadde?

L’ex numero 10 lo racconta nel suo documentario, Mi chiamo Francesco Totti.

Leggi anche -> Amici 20, Emma Marrone e Stefano De Martino assenti alla reunion: il motivo

Totti ed il suo amore per Roma: “È come se conoscessi tutti”

Totti documentario ricordo di Giannini
Giuseppe Giannini e Francesco Totti (foto di Instagram)

Era il 2004 e la Roma era nei guai. Ad un passo dalla retrocessione in serie B, la curva della squadra giallo-rossa era attraversata da continue rappresaglie, tanto che durante una partita una bottiglietta quasi sfiorò la testa di Totti. Dall’altra parte, c’era invece il Real Madrid, che stava attraversando un periodo d’oro. La società lo voleva con sé e i giocatori lo tentavano, proponendosi di unirsi a loro. “Tutti mi avrebbero portato in braccio a Madrid” scherza Totti nel suo documentario.

Cosa lo trattenne? Il capitano non lo spiega di preciso, dice solo che ad un certo punto capì che apparteneva a Roma, tanto quanto Roma apparteneva a lui. Complice fu forse il matrimonio con Ilary, al quale presero parte migliaia di persone. In piedi sulle scalinate della Chiesa, l’attaccante ricorda di aver pensato “Ma n’do vado?”.

È come se lì conoscesse tutti – dice Totti nel documentario – Come la conosco io, la gente di Roma, non la conosce nessuno”.

Leggi anche -> Francesco Totti rompe il silenzio: la verità sul suo rapporto con Spalletti

Francesco Totti quella volta che ha quasi lasciato la Roma
(foto facebook)

Così, dopo una lunga indecisione, il capitano decise di restare. Proprio in quegli anni, poi, al Real Madrid si trasferì Antonio Cassano, suo storico amico nonché ex compagno nel club giallo-rosso.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter