Covid, lutto a Luzzara: morta una giovane di 21 anni. Comunità sotto choc

La comunità di Luzzara, nella provincia di Reggio-Emilia, piange la scomparsa della giovane Martina Bonaretti, 21enne, uccisa dal Covid

Giovani con mascherina
Giovani con mascherina (Getty Images)

La comunità di Luzzara – un piccolo comune nella provincia di Reggio-Emilia – è sotto choc per la perdita della giovane Martina Bonaretto. La ragazza, a soli 21 anni, è scomparsa ieri pomeriggio a causa del Covid. Era stata ricoverata giovedì, per un aggravamento delle condizioni sanitarie, presso l’ospedale di Guastalla.

Il sindaco di Luzzara, Andrea Costa, ha pubblicato un commovente messaggio d’addio alla giovane, mostrando la propria vicinanza a tutti i suoi famigliari ed amici. “Si è spenta una straordinaria ragazza, che aveva solamente 21 anni e che è stata aggredita dal Covid”  – scrive il Primo cittadino.

LEGGI ANCHE> Covid-19: la diffidenza degli italiani verso il vaccino, le percentuali

Covid: nel comune di Luzzara muore una 21enne

Martina Bonaretti
Martina Bonaretti (foto da il Resto del Carlino)

Martina Bonaretti la conoscevo da quando è nata, come conosco tutta la sua splendida famiglia“: con queste parole pregne di dolore, il sindaco di Luzzara ha voluto salutare la giovane Martina. Nonostante i suoi 21 anni, la ragazza non è riuscita a scampare al virus che, negli ultimi mesi, sta mietendo vittime in tutta Italia.

Martina era stata ricoverata lo scorso giovedì presso l’ospedale di Guastalla. I sintomi accusati dalla ragazza non lasciavano dubbi: Covid-19. Dopo un aggravamento delle sue condizioni di salute, la giovane si è spenta ieri pomeriggio, lasciando la comunità sotto choc. “Questa sera è diverso. Questa sera fa più effetto perché la malattia ha spezzato una vita che stava ancora germogliando” – ricorda il sindaco.

LEGGI ANCHE> Vaccino Covid, buoni risultati anche da quello cinese “CoronaVac”

Covid, seconda ondata
Covid, seconda ondata (Getty Images)

Un episodio simile porta inevitabilmente a riflettere sulla pericolosità del virus, che troppo spesso viene sottovalutata. “Usiamo meno leggerezza d’ora in avanti nel parlare della malattia, e quella leggerezza invece mettiamola nei rapporti tra le persone“. Le parole che il Primo cittadino rivolge alla comunità rappresentano un vero e proprio ammonimento: quando si ha a che fare con il Coronavirus, la superficialità non può essere ammessa.

Andrea Costa indirizza poi il suo ultimo messaggio alla famiglia di Martina, a cui si stringe. “Alla sua generosa famiglia va il mio abbraccio più forte” – chiosa il sindaco.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.