Lutto nel mondo della musica : addio al “segreto” di Michael Jackson

Lutto nel mondo della musica. Se ne è andato a causa del Covid una spalla dei più grandi artisti internazionali e artefice di enormi successi

Lutto
Bruce Swedien – GettyImages

Il legendario ingegnere del suono Bruce Swedien ci lascia all’età di 86 anni. L’uomo è deceduto a causa di complicazioni dopo aver contratto il Coronavirus. Ne dà il triste annuncio la figlia Roberta tramite un comunicato su Facebook. “Mio padre se n’è andato serenamente” – ha scritto – “Ha avuto una vita lunga, piena d’amore, grande musica, avventure e un bellissimo matrimonio. Celebriamo la sua vita, è stato amato da tutti.”

L’uomo lavorava nel panorama musicale internazionale da oltre 65 anni. Ha collaborato con tutte le più grandi star che devono in parte a lui la loro fortuna. Lui stesso ha vinto 5 Grammy Awards per il suo lavoro da tecnico.

LEGGI ANCHE -> Andrea Bocelli, il nuovo album spirituale “Believe” sarà anche un evento streaming

Lutto nella musica. E’ morto Bruce Swedien

Il suo nome è legato a giganti del jazz come Duke Ellington, Dizzy Gillespie, Herbie Hancock. Ha prestato il suo talento anche a Natalie Cole, Mick Jagger, Jennifer Lopez, Paul McCartney, Diana Ross, Chaka Khan, Barbra Streisand, Donna Summer e Sarah Vaughan.

Tra i suoi più grandi successi come ingegnere del suono spicca quello realizzato per l’album Thriller di Michael Jackson, uscito nel 1982, è ancora il più venduto nella storia della musica. Con il re del pop ha prodotto anche Off the Wall, Bad e Dangerous.

LEGGI ANCHE -> Tiziano Ferro festeggia un altro grande traguardo: “La gratitudine non ha limiti”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Quincy Jones (@quincyjones)

Un’altra leggenda vivente con cui ha lavorato Bruce Swedien è stato Quincy Jones che, saputo della scomparsa dell’amico e compagno d’avventura, ha commentato via social la notizia con dolore. “Non ci sono parole sufficienti per esprimere quanto Bruce abbia significato per me” – ha scritto Jones. “È stato senza dubbio il miglior ingegnere del business musicale. Non avrei nemmeno pensato di partecipare ad una sessione di registrazione a meno che non ci fosse stato anche Bruce. Abbiamo raggiunto le altezze che non avremmo mai potuto immaginare e abbiamo fatto la storia insieme. Mi mancherà la tua presenza ogni singolo giorno “Svensk”, ma amerò ogni momento che abbiamo condiviso insieme ridendo, amaamando, vivendo e donando.”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter