Pandemia, la situazione nelle terapie intensive: i dati regione per regione

Nel bollettino odierno relativo all’epidemia da Covid-19 in Italia si evince un nuovo aumento dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive degli ospedali.

Coronavirus terapie intensive
(Getty Images)

Rimangono stabili le crescite degli indicatori sull’epidemia da Coronavirus diffusasi nel nostro Paese. Questa circostanza, secondo alcuni esperti, se dovesse protrarsi per altri giorni, potrebbe voler dire che in Italia è stato raggiunto il picco della curva. Intanto i ricoveri nei reparti di terapia intensiva aumentano ed il bilancio complessivo ha superato la soglia dei 3.600 mila pazienti, mai così tanti dall’inizio dello scorso aprile, quando l’Italia si trovava ad affrontare la prima ondata del virus.

Leggi anche —> Bollettino del 18 novembre: i numeri dell’epidemia in Italia

Covid-19, i numeri nelle terapie intensive: oltre 3.600 i ricoveri totali nel nostro Paese

Coronavirus mappa focolai
(Getty Images)

Il Ministero della Salute ha diffuso, nel pomeriggio, ha pubblicato il nuovo aggiornamento sullo stato dell’epidemia da Covid-19 in Italia. Dal nuovo bollettino si evince come i pazienti in terapia intensiva, l’indicatore che desta maggior preoccupazione negli esperti e nelle istituzioni, sia aumentato nuovamente. Ad oggi si contano 3.670 soggetti le cui condizioni hanno reso necessario il ricovero in rianimazione, ossia 58 in più rispetto al totale registratosi ieri.

Circa un quarto rispetto al totale sono ricoverati in Lombardia, regione più colpita dal virus sin dall’inizio dell’emergenza, dove si contano ad oggi 903 pazienti nelle rianimazioni. La situazione a livello regionale continua a destare preoccupazione, dato che più della metà delle regioni ha superato la soglia critica del 30% della capienza totale occupata.

Di seguito, la mappa dei ricoveri regione per regione, secondo la tabella sanitaria pubblicata sul sito del Ministero della Salute, aggiornata ad oggi, mercoledì 18 novembre.

REGIONE – RICOVERI IN TERAPIA INTENSIVA – VARIAZIONE NELLE ULTIME 24 ORE

– Lombardia – 903 – +9; 

– Piemonte – 388 – +4;

– Lazio – 318 – +10;

– Toscana – 282 – +5;

– Emilia Romagna – 244– -3; 

– Veneto – 274– +8;  

– Sicilia – 240 – +13; 

– Campania – 200 – -1;

– Puglia – 198– +17;

– Liguria – 118 – +1;

– Marche – 79 – +1;

– Umbria – 74 – +4;

– Sardegna – 63– -1; 

– Abruzzo – 65 – -1; 

– Friuli Venezia Giulia – 49– +5; 

– Bolzano – 39 – -5;

– Trento –38 – +3;  

– Calabria – 46 – -7;

– Basilicata – 28 – -2;

– Valle d’Aosta – 17 – /;

– Molise – 7 – -2.

Leggi anche —> Massimo Galli: “Le terapie intensive si svuotano più per i morti che per le dimissioni”


Timore anche per l’aumento dei decessi che nelle ultime 24 ore sono stati 753, numero che ha portato il bilancio complessivo delle vittime in Italia dall’inizio dell’emergenza a 47.217.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.