Nasce il Partito Gay, il fondatore Marrazzo: “Saremo in corsa alle prossime elezioni”

Stamattina è nato a Roma il Partito Gay fondato da Fabrizio Marrazzo, attivista e ideatore di importanti servizi per la comunità LGBT+: Gay Help Line e Gay Center

Parito Gay
Parito Gay (foto facebook)

La comunità LGBT+ chiede da anni alla politica italiana alcuni fondamentali diritti che sono basilari in tutte le società civili da oltre un trentennio. Per questo motivo oggi è nato a Roma il Partito Gay. “Ad oggi non abbiamo ancora ottenuto quello che altre comunità hanno avuto 30 anni fa, le istanze della comunità LGBT+ non sono rappresentate pienamente dalla politica”, con queste parole il fondatore ha spiegato il motivo dell’importanza della nascita del neo-nato partito politico. Marrazzo ha annunciato che si presenteranno già alle prossime elezioni amministrative in vari Comuni italiani, tra cui Roma, dove stamattina si è tenuta la riunione per la fondazione del partito arcobaleno a Piazza Montecitorio, nella Sala Cristallo dell’Hotel Nazionale. Fabrizio Marrazzo è un attivista e fondatore già di Gay Help Line e Gay Center.

LEGGI ANCHE -> Giuseppe Conte, messaggio sulle scuole e sui colori delle regioni

Partito Gay, Marrazzo: “Possiamo ambire al 15% in Parlamento”

Fabrizio Marrazzo Partito Gay
Fabrizio Marrazzo fondatore del Partito Gay (foto facebook)

Nel corso della conferenza stampa organizzata per la presentazione del Partito Gay, il portavoce Marrazzo ha spiegato che secondo i sondaggi “possiamo ambire a percentuali che vanno dal 6% sino al 15%”. Marazzo ha detto anche che l’esigenza di creare un partito arcobaleno nasce dalla voglia di non delegare ad altri partiti la rappresentazione della comunità visto lo scarso raggiungimento degli obiettivi finora ottenuti. A motivare ancora di più la nascita del nuovo parito è sopraggiunta l’emergenza sanitaria del coronavirus che come ha specificato anche l’Onu ha colpito maggiormente i componenti della comunità LGBT+ alla luce delle scarse tutele riconosciute in Italia. Potremmo fare migliaia di esempi sui trattamenti differenziati che dobbiamo subire sulla nostra pelle, oltre alle discriminazioni, ha continuato il fondatore.

LEGGI ANCHE -> Covid, una donna incinta di sei mesi perde il bambino: è in terapia intensiva

Lo scopo del Parito Gay è quello di creare un Paese sensibile alle tematiche di inclusione, ambientaliste, liberali anche insieme a chi non fa parte della comunità LGBT+.

Bandiera Gay
Bandiera Gay (Foto di SatyaPrem da Pixabay)

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter.