Genova: bisognosi in fila per la mensa vengono multati

Alcuni poveri, in fila per la mensa, sono stati multati: accade a Genova, in via Pré, ed è polemica

bisognosi in fila vengono multati
(Getty Images)

A Genova, in via Prè, alcuni bisognosi in fila alla mensa dei poveri sono stati multati per aver creato assembramenti contro le disposizioni previste dal Dpcm. I vigili avrebbero agito dopo la segnalazione dei residenti e dopo aver, preventivamente, ribadito agli interessati la necessità di rispettare le distanze.

Il richiamo delle autorità non sarebbe però servito a granché: di qui la necessità di applicare la sanzione. La decisione ha generato una serie di polemiche, specie da parte di don Giacomo Martino, direttore di Migrantes a Genova.

Il parroco si sarebbe espresso contro la decisione dei vigili, appellandosi alla necessità di guardare, nell’applicazione della legge, alla “situazione” specifica. Una norma che non ne tenga conto, a suo avviso, diventerebbe “ingiusta”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> PANDEMIA, I DATI DELLE TERAPIE INTENSIVE IL QUADRO REGIONE PER REGIONE

Genova: i vigili multano i bisognosi in fila alla mensa dei poveri

bisognosi in fila vengono multati
(Getty Images)

Alcuni bisognosi in fila alla mensa dei poveri sarebbero stati multati perché non hanno rispettato le norme sul distanziamento e sulle mascherine. Un intervento che, sollecitato dai residenti, ha scatenato però una serie di polemiche.

Secondo quanto afferma il comandante della polizia municipale, Gianluca Giurato, si è intervenuti dopo una serie di richiami disattesi, ma ciò non è piaciuto a don Giacomo Martino, un punto di riferimento nella diocesi del quartiere, secondo il quale occorrerebbe agire, specie in questo particolare momento, “umanamente”.

bisognosi in fila vengono multati
(Getty Images)

Il parroco sollecita anche la necessità di una maggiore collaborazione tra associazioni e istituzioni: solo così sarà possibile superare questo periodo di difficoltà. Nella faccenda interviene anche Daniele Marzano, responsabile dell’associazione Veriamici che si occupa della distribuzione dei pasti, specificando di aver sollecitato l’intervento dei vigili in quanto spesso si genererebbe confusione a causa della confluenza della fila nella zona dedita allo spaccio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> BOLLETTINO DEL 20 NOVEMBRE: I NUMERI DELL’EPIDEMIA IN ITALIA

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter