Monete che valgono una fortuna. Le 1000 lire d’argento: un vero tesoro

Monete che valgono una fortuna. Se avete in casa le 1000 lire d’argento siete molto fortunati. Corrispondono ad un bel gruzzolo

Monete
1000 lire d’argento (foto dal web)

Vi manca la cara vecchia lira? Sembra ieri che, avendo nel portafogli una banconota da 10mila lire ci sentivamo ricchi, eppure il vecchio conio ci ha detto addio quasi 20 anni fa. Il giorno del suo pensionamento risale al 28 febbraio 2002. L’introduzione dell’euro ha reso L’Europa un continente più unito, ha facilitato gli scambi tra i paesi. Tuttavia, ancora oggi c’è chi invece lo vede con scettiscismo e auspica un ritorno alla valuta precedente.

Tante persone hanno voluto tenere per sè un ricordo della moneta che ci ha accompagnato per così tanti anni, magari qualche banconota da tramandare alle generazioni future. Ebbene, se siete tra queste, è opportuno che rovistiate con attenzione nei salvadanai o nei portafogli. Le lire conservate oggi potrebbero essere scambiate per un valore superiore rispetto a quello nominale, anche di molto.

LEGGI ANCHE –> Hai ancora le 1000 lire del 1997? Un errore di conio che vale una fortuna

10 centesimi monete lire
Lire – Screenshot

Monete che valgono una fotuna. La valutazione delle 1000 lire d’argento oggi

E’ il caso per esempio delle 1000 lire d’argento che furono coniate nel 1970. Hanno un valore storico per una serie di motivi diversi. Innanzitutto, rappresentano le prime monete da 1.000 lire utilizzate in Italia e furono realizzate da una donna per la prima volta.

Vennero coniate nel 1970 dalla Zecca di Roma come commemorazione dei 100 Anni di Roma Capitale. Il valore che possono raggiungere oggi è di circa 1000 euro. Attenzione però, non tutte le 1000 lire d’argento valgono tanto. Scopriamo perchè.

Ce ne sono pochissimi esemplari. Su una faccia della moneta si trova la Testa velata della Concordia con la scritta “1870 – 1970 CONCORDIA”. Dall’altro lato, invece, si trova l’incisione (realizzata da Laura Cretara) che riproduce il progetto di pavimentazione della Piazza del Campidoglio di Roma, opera di Michelangelo Buonarroti. Si può leggere sempre sulla stessa faccia della moneta: “ROMA CAPITALE, 1000 LIRE”.

LEGGI ANCHE -> Gettoni telefonici, se avete questi, guardate quanto valgono

soldi
monete (pixabay)

Una moneta comune di 1.000 lire di Roma Capitale vale tra 10 e 20 euro, se FDC (fior di conio) vale un po’ di più, intorno ai 50 euro. La Zecca di Roma nel 1970 ha distribuito Serie Divisionale delle 1.000 lire argento Roma Capitale per un totale di 2.500 pezzi con la scritta Prova. Un esemplare di questa specifica moneta può arrivare a 1000 euro di valore odierno.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.