Cannes: muore a 100 anni la leggenda della resistenza francese

È scomparso venerdì Daniel Cordier, il celebre gallerista e collezionista francese noto per il suo impegno nella Resistenza antinazista. 

Daniel Cordier durante la cerimonia commemorativa del 2018 della resistenza francese contro la Germania nazista – Fonte Gettyimages (Foto di LUDOVIC MARIN / AFP)

LEGGI ANCHE >>> Northumberland: arrestato l’omicida dell’insegnante di Linton

Il mercante d’arte e storico Daniel Cordier (1920-2020) è morto questo venerdì a Cannes, all’età di 100 anni. Prima di diventare gallerista e storico, l’antisemita e reazionario per tradizione familiare, si unì alla politica del generale Charles De Gaulle nel 1940. Inoltre, fu nominato segretario del capo ed eroe della resistenza Jean Moulin, celebre militare e partigiano francese. Daniel Cordier è oggi ricordato per il suo impegno politico durante il periodo della Resistenza francese. L’uomo apparteneva all’Ordine di Liberazione, istituita il 16 novembre 1940 da de Gaulle. Successivamente, Cordier fuggì a Londra e spronò il popolo francese a combattere contro la Germania nazista.

L’ESPERIENZA DELLA RESISTENZA

Daniel Cordier – Fonte TheGuardian

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Germania: catturato l’insegnante cannibale di Berlino

Cordier nacque il 10 agosto 1920 in una famiglia borghese di Bordeaux. La sua esistenza è marcata da un profondo desiderio di libertà. All’età di 4 anni i suoi genitori si separarono e il marito della moglie gli inculcò l’ideologia antisemita, nazionalista e monarchica, appartenente alla fazione di estrema destra di quel tempo. Tuttavia, l’esperienza della resistenza favorì la sua abdicazione a qualsiasi pensiero reazionario. Un comunicato della presidenza della repubblica lo ha definito come un uomo coraggioso, contraddistinto da una curiosità insaziabile e con un immenso amore per la Francia.

Daniel Cordier incontra Emmanuel Macron – Fonte The Guardian

LEGGI ANCHE >>> America Latina: morto il generale guatemalteca accusato di genocidio

Con la sua morte, oggi è rimasto in vita solo un membro appartenente a l’Orde de la Libération: si tratta di Hubert Germain, anche lui ex militare nelle Forze Francesi Libere di Charles De Gaulle.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Fonte El Paìs, The Guardian