Bambino di 8 anni morto annegato in una vasca da bagno

David, bambino di 8 anni è morto annegato in una vasca da bagno. Venerdì sono stati chiesti 28 anni di carcere per la madre e il patrigno. 

Corte d’Assise – Fonte Le Figaro

LEGGI ANCHE >>> Bambina di 9 anni muore dopo aver sbattuto la testa durante la ricreazione

In Francia, un bambino di 8 anni è morto annegato in una vasca da bagno ghiacciata: è successo a Saint Herblain, Nantes. Il cadavere è stato ritrovato lo scorso 17 gennaio 2011: il bambino, ammanettato, è deceduto per annegamento nel bagno dell’appartamento di famiglia. Secondo quanto riporta l’Ouest-France, la sentenza è iniziata lunedì 16 novembre e, dopo cinque giorni di intenso dibattito, entrambi i colpevoli sono stati accusati di “atti di tortura e barbarie minorile”. Al momento del verdetto né madre né patrigno hanno mostrato alcuna emozione di fronte al responso giudiziario. Successivamente, la madre del piccolo ha avuto una malessere ed è subito stata prelevata dalla cella per un controllo sanitario.

“ERA UN BAMBINO ADORABILE”

Speranza
scuola (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Russia, gruppo di amici beve igienizzante per mani: sette morti e due in coma

Così l’insegnante ha definito il suo alunno morto a causa di una punizione disumana da parte dei suoi familiari. Lo scorso venerdì, 20 novembre alle ore 9, l’avvocato generale Véronique Surel, insieme al presidente della Corte d’Assisi della Loira Atlantica, ha chiesto una pena pari a 28 anni di carcere per la madre e il patrigno. Durante il processo, era presente il padre biologico di David, la zia e suo nonno. I loro avvocati dichiarano inconcepibile la morte del giovane. La brutalità con cui è stato torturato e ucciso è inesprimibile. Per la famiglia è impossibile dimenticare il tragico evento: la sofferenza è enorme e il vuoto è incolmabile.

In memoria di David – Fonte Actunantes

LEGGI ANCHE >>> Cannes: muore a 100 anni la leggenda della resistenza francese

Oggi, entrambi gli accusati non negano la punizione inflitta a David, ma ciascuno resta fermo sulla propria verità, scaricando sull’altro la responsabilità dell’omicidio.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Fonte OuestFrance.fr, 20minutes.fr, Le Figaro, ActuNantes