Bollettino del 23 novembre: 630 nuovi decessi nelle ultime 24 ore

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, lunedì 23 novembre, ha diffuso i dati dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha pubblicato l’aggiornamento relativo all’epidemia da coronavirus in Italia. Stando a quest’ultimo, i casi di contagio sono saliti a 1.431.795 con un incremento di 22.930 unità rispetto a ieri. In calo, per la prima volta dopo diverse settimane, gli attualmente positivi che ad oggi ammontano a 796.849 (-9.098). Salgono leggermente i pazienti ricoverati in terapia intensiva, ad oggi 3.810 (+9).Il numero delle persone guarite è giunto a 584.493 con un incremento di 31.395 unità. Purtroppo nelle ultime 24 ore si sono registrate 630 vittime che hanno portato il bilancio totale dei decessi dall’inizio dell’emergenza a 50.453.

La Regione Emilia Romagna, si legge nelle note, ha comunicato che l’eliminazione di 3 casi, in quanto giudicati non casi Covid-19. Il Friuli Venezia Giulia ha segnalato che i nuovi casi di oggi comprendono 70 positività rilevate da laboratori privati nel periodo 9-21 novembre

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di domenica 22 novembre

Coronavirus bollettino italia novembre
(Getty Images)

Stando alla tabella sanitaria del Ministero della Salute diffusa nella giornata di ieri, i casi di contagio dall’inizio dell’emergenza erano saliti a 1.408.868. Aumentavano gli attualmente positivi che ad ammontavano a 805.947, così come i pazienti ricoverati in terapia intensiva: 3.801 in totale Il numero dei guariti era giunto a 553.098 . Il bilancio totale dei decessi saliva a 49.823.

La Regione Friuli Venezia Giulia, si leggeva nelle note, comunicava che i nuovi casi di ieri includevano 109 casi provenienti da laboratori privati di cui 67 compresi nel periodo dal 4 al 18 novembre.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 22 novembre: 562 nuovi decessi nelle ultime 24 ore

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di sabato 21 novembre

Il Ministero della Salute, nella giornata di sabato ha diffuso i numeri relativi all’epidemia da Coronavirus in Italia: il numero delle persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza era salito a 1.380.531. Aumentavano i soggetti attualmente positivi che ad oggi ammontavano a 791.746. Salivano anche i ricoveri in terapia intensiva che contavano 3.758 pazienti. Il numero dei guariti era giunto a 539.524. Purtroppo si aggravava ancora il bilancio dei decessi, che portava il totale a 49.261.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bollettino del 21 novembre: i dati dell’epidemia

Pandemia, Ricciardi: “Rallenta l’aumento dei contagi, le misure del Governo funzionano”

Quello che sta succedendo è un rallentamento dell’aumento dei contagi e l’esperienza ci dice che quando questo succede poi c’è un appiattimento, quindi c’è un plateau che dura un mese, un mese e mezzo. Dobbiamo assolutamente perseverare, dipende da noi“. Queste le parole del consigliere del ministro della Salute, Walter Ricciardi, ospite ad Agorà. Secondo il professore, dunque, le misure introdotte dal Governo stanno funzionando, perché queste sono differenziate in base alle diverse e specifiche situazioni epidemiologiche delle regioni. In qualche modo, spiega Ricciardi, è stato invertito l’aumento non la curva epidemica, ma per parlare di riapertura o di situazioni di maggiore normalità è necessario attendere una diminuzione.

Ricciardi ha poi parlato di una possibile terza ondata nel nostro Paese che potrebbe verificarsi all’inizio dell’anno dopo le feste natalizie. Secondo l’esperto il rischio c’è e soprattutto, nel caso in cui dovesse verificarsi, per il sistema sanitario sarebbe una situazione insostenibile. Il professore ha definito, difatti, la pressione sugli ospedali attuale “terribile” fornendo i dati sui contagi tra medici ed infermieri: solo questo mese i casi di positività tra il personale sanitario sono stati ben 27mila, ossia 900 al giorno.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Pandemia, Ricciardi: “Rallenta l’aumento dei contagi, le misure del Governo funzionano”

Ilaria Capua avverte sul vaccino: “Non è magico”

La dottoressa Ilaria Capua ha parlato dell’attuale quadro epidemiologico nel corso del “Focus live”, un evento organizzato da Focus all’Interno del Museo Leonardo Da Vinci di Milano. In particolare si è soffermata su un tema al momento molto caldo, quello del vaccino.

Per la dottoressa Capua attualmente le cose starebbero migliorando, e proprio per tale ragione non bisognerebbe abbassare la guardia. La pandemia, purtroppo, non è stata placata e bisogna stare attenti a non lasciarsi andare a facilonerie di sorta. Il vaccino non rappresenterà un miracolo, da solo non basterà, poiché quest’ultimo rappresenta un modo per ridurre la pressione dell’emergenza. Non ha poteri magici, per un’immunità potrebbe volerci un mese, quindi bisogna prestare massima attenzione.

Non sono mancate considerazioni in merito al prossimo Natale. Un punto nodale, in quanto, è proprio in quel periodo che la popolazione potrebbe lasciarsi andare. L’invito della dottoressa Capua è, quindi, quello di non eccedere, di festeggiare solo con i membri più stretti della famiglia.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Ilaria Capua avverte sul vaccino: “Non è magico”


Un appello al buonsenso, dunque, quello della dottoressa che fa eco a messaggi dello stesso contenuto provenienti dalla quasi la totalità della comunità scientifica.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.