Il restauro dopo l’incendio: il nuovo volto di Notre-Dame

Si è conclusa oggi la rimozione delle impalcature danneggiate dall’incendio. La situazione di Notre-Dame di Parigi.

Notre-Dame durante l’incendio – Gettyimages

LEGGI ANCHE >>> Macron, in Francia si allenta il Lockdown: il Natale è salvo

Un nuovo aspetto per Notre-Dame di Parigi. Gravemente danneggiata dall’incendio dell’anno scorso, la cattedrale sta rinascendo oggi grazie alla totale rimozione delle impalcature carbonizzate. Il lavoro di smantellamento è iniziato nel mese di giugno. Il vecchio ponteggio, che circondava la guglia della nota cattedrale parigina, è stato completamente liberato oggi, 24 novembre. La rimozione delle impalcature è stata annunciata direttamente dall’istituzione pubblica, incaricata al ripristino della “Nostra Signora di Parigi” tanto cara a Victor Hugo. Prima dello smantellamento sono stati installati dei sensori di sicurezza per facilitare la rimozione del ponteggio, la cui struttura è stata circondata da travi a tre livelli per evitare ogni rischio di crollo. 

LO SMANTELLAMENTO DEL PONTEGGIO E I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE

Notre-Dame durante l’incendio – Gettyimages

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Astronomia: a Dicembre 2020 la meravigliosa congiunzione dei pianeti

L’opera di demolizione è iniziata esattamente l’8 giugno; ed è durata solamente 6 mesi. La struttura danneggiata dall‘incendio del 15 aprile 2019, è composta da 40.000 pezzi ora carbonizzati, i cui 40 metri di altezza per 200 tonnellate di peso rappresentavano una seria minaccia per il simbolo dell’arte gotica. Il meticoloso lavoro di rimozione ha liberato l’edificio questo martedì. All’ultimazione dell’impresa era presente anche la ministra della Cultura francese, Roselyne Bachelot, la quale ringrazia tutti gli addetti ai lavori, dai tecnici su fune agli operatori di gru, per l’eliminazione definitiva del pericolo. Difatti, è solo grazie al loro costante impegno e dedizione se le attività di restaurazione potranno svolgersi più agevolmente.

Notre-Dame – Gettyimages

LEGGI ANCHE >>> Ragazza violentata da tre uomini mentre tornava a casa da scuola

In seguito, è stato costruito un secondo ponteggio per consentire ai tecnici su fune di calarsi nella struttura danneggiata. Entrambe le strutture sono state evacuate utilizzando una gru alta 80 metri.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Fonte ouest-france