Covid-19: dolori allo stomaco e corsa in ospedale, muore a 14 anni

La quattordicenne Honestie Hodges è deceduta a causa del Covid-19, prima di perdere conoscenza lamentava forti dolori all’addome.

Honestie Hodges 14enne morta covid
HONESTIE HODGES ( Instagram @5milerunforjusticeprotest)

Il coronavirus ha spezzato anche la vita della quattordicenne Honestie Hodges, un’adolescente originaria del Mitchigan, stato federato degli Stati Uniti. Era già conosciuta da molti per il suo arresto da parte delle forze dell’ordine avvenuto all’età di soli 11 anni. Ricoverata d’urgenza all’ospedale pediatrico di Grand Rapidse, è stata subito trasportata nell’unità di terapia intensiva dove purtroppo la giovanssima ragazza americana non è riuscita a rimanere in vita.

Leggi anche —>>> Nuovo Dpcm, le novità per gli spostamenti a Natale

Honestie: il ricovero per dolori all’addome e poi la scoperta

La ragazza, al momento del ricovero in ospedale, era all’oscuro della sua positività al Covid-19. Secondo la testimonianza dei medici e della stampa sembrerebbe infatti che si sia recata sul posto soltanto a causa di un lancinante dolore avvertito alla pancia e all’addome. La scoperta della positività, nonostante i sintomi contraddittori, è avvenuta soltanto in seguito. Le sue condizioni si sono aggravate in brevissimo tempo, e anche con l’aiuto della respirazione assistita Honestie ha perso definitivamente conoscenza.

 

In prima linea a lottare contro il razzismo ed a favore della libertà d’espressione, Honestie è ricordata da tutti coloro che la conoscevano di persona come da quelli che avevano sentito soltanto riecheggiare il suo nome tra le strade americane. Un solo nome che acquista oggi in sua memoria la valenza di un sinonimo: quello del suo forte desiderio di libertà e di un mondo migliore per tutti.

Potrebbe interessarti anche —>>> Covid-19, Ippolito: “Ogni settimana sparisce un paese di 5mila abitanti”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CampusLATELY.com (@campuslately)

All’epoca il video dell’ammanettamento e dell’ingiusta cattura di Honestie da parte della polizia americana era divenuto subito virale sul web. Così giovane e stimata dai suoi coetanei per il suo successivo attivismo politico e sociale, era una ragazza davvero coraggiosa secondo la testimonianza della nonna. Si era sempre battuta per far sì che le vite degli altri suoi compaesani potessero un giorno essere migliori.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.