Auto incendiate e scontri in piazza, Parigi presa d’assalto

Migliaia a Parigi e in altre città francesi contro la legge sulla sicurezza che limiterà la condivisione di foto e video di agenti in azione

Auto incendiate e scontri in piazza, Parigi presa d’assalto
Scontri a Parigi per la legge sulla sicurezza (GettyImages)

Nelle ultime ore Parigi e le maggiori città della Francia sono state prese d’assalto, gli scontri tra la polizia e i manifestanti sono ormai fuori controllo, il motivo la legge per la sicurezza globale che impedisce la condivisione di foto e video di agenti in azione.

I primi disordini sono scoppiati nei pressi di piazza della Bastiglia con gli agenti antisommossa che hanno lanciato lacrimogeni contro i gilet gialli e gli altri manifestanti scesi in strada, i giornali locali parlano di diverse auto date alle fiamme e molti feriti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Il serial killer che collezionava le teste delle vittime come trofei

Le Figaro riporta che la situazione è al momento molto tesa, gli agenti hanno esploso dei lacrimogeni contro i dimostranti che hanno cercato di innalzare barricate e lanciare oggetti contundenti. Diverse migliaia di persone hanno marciato oggi non solo a Parigi ma anche a Bordeaux, Lille, Lione, Reims, Rouen, Brest, Tolose.

Perché si manifesta in Francia

Parigi presa d’assalto
Scontri a Parigi e in tutta la Francia (GettyImages)

Oggi si è svolta la “Marcia per le libertà“, la manifestazione contro la legge in discussione in Parlamento sulla sicurezza globale. Si tratta di una legge che i manifestanti contestano dopo il recente episodio di pestaggio di un uomo di colore da parte dei poliziotti, il produttore Michel Zecler, e lo sgombero di migranti da place de la Republique con l’uso di manganelli.

LEGGI ANCHE >>> Incidente stradale: investe due pedoni. Donna morta sul colpo

La proposta di legge – già approvata alla Camera e che deve ora passare al vaglio del Senato – vorrebbe limitare la possibilità di filmare e condividere le immagini della polizia in servizio.  In caso di approvazione, la eventuale pubblicazione di immagini di agenti può essere punita con un anno di reclusione e una multa pari a 45mila euro.

Parigi presa d’assalto per la legge sulla sicurezza
Agenti antisommossa in centro a Parigi (GettyImages)

Partecipano alla protesta anche i partiti della sinistra francese e il sindacato Cgt, uniti nel chiedere le dimissioni di Didier Lallement, prefetto di polizia di Parigi diventato il principale bersaglio dei dimostranti a causa dei due episodi sopra menzionati.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter