Suburra, chi è Francesco Acquaroli il ‘Samurai’ della serie tv targata Netflix

L’attore romano è diventato un personaggio molto amato dal pubblico soprattutto dopo il successo di Suburra, ma chi è Francesco Acquaroli?

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesco Acquaroli (@acquarolifrancesco)

La serie tv targata Netflix ha portato un successo incredibile a tutti i suoi protagonisti e con l’ultima stagione, uscita alla fine di ottobre, gli attori hanno dovuto dire addio ai loro personaggi e al cast, diventato ormai come una grande famiglia.

Molto amato seppure l’antagonista di Aureliano e dello Zingaro, il temutissimo Samurai riesce a conquistare un’importante fetta di pubblico grazie alla sua interpretazione impeccabile.

LEGGI ANCHE –> Suburra, chi è Alessandro Borghi che tutti conosciamo come Aureliano

Attore di grande successo, Francesco Acquaroli, presta il suo volto al boss criminale di Suburra, che lo vede come il principale antagonista in tutte e tre le stagioni della fortunata serie tv.

Chi è Francesco Acquaroli?

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesco Acquaroli (@acquarolifrancesco)

Francesco Acquaroli nasce a Roma nel 1962 e frequenta la Scuola di Teatro La Scaletta, debutta in televisione nel 1997 ne “Il rosso e il nero” dove interpreta il conte d’Altamira.

Ha spesso prestato il suo volto ai personaggi più “cattivi” delle serie tv, come abbiamo potuto vedere in “Distretto di polizia”, “Squadra antimafia” e “Romanzo criminale“.

Non solo attore di tv ma anche di cinema dove ha interpretato diversi ruoli in film di successo tra cui “Gli ultimi saranno ultimi” di Massimiliano Bruno, “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilla e “Gli anni più belli” di Gabriele Muccino.

Inoltre in “Sole cuore, amore” di Daniele Vicari, presentato al Festival del Cinema di Roma, ha riscosso un grande successo sia dalla critica che dal pubblico ricevendo il premio Alberto Sordi come Attore non protagonista.

LEGGI ANCHE –> Suburra 3: la sensibilità emotiva è il dono di Federica Sabatini

La grande popolarità però è arrivata con “Suburra” in cui interpreta Samurai, giovane militante di estrema destra degli anni ’70, che nel 2008 è considerato il padrone incontrastato di Roma gestendo la malavita interna alla città.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesco Acquaroli (@acquarolifrancesco)

Carriera da grande professionista la sua che lo ha portato a raggiungere una popolarità sempre crescente con migliaia di followers sul suo profilo Instagram.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.