Snapchat e WhatsApp: il pedofilo dei social è stato catturato e arrestato

Un pedofilo è stato arrestato per aver abusato di una bambina. L’uomo avrebbe bombardato la vittima con oltre 4.000 messaggi e foto oscene.

Social Media (Pixabay)
Social media (foto Pixabay)

LEGGI ANCHE >>> Il serial killer che collezionava le teste delle vittime come trofei

L’accusato è Kamir Khan, originario di Rotherham, nel South Yorkshire, in Inghilterra. La città è già nota per vari scandali successi a partire dagli anni ’80, sempre relativi allo sfruttamento e abuso sessuale su minori. L’uomo, 31 anni, ha molestato la sua vittima, di soli 11 anni, sui social media, in particolare su Snapchat e WhatsApp, chiedendole insistentemente di inviargli foto di nudo. Secondo quando riferisce la polizia del Sourth Yorkshire, tra i comportamenti persecutori dello stalker si annoverano numerosi messaggi, circa 4000, di promesse d’amore e persino dichiarazioni e proposte di matrimonio. La Sheffield Crown Court ha inoltre dichiarato che l’uomo ha abusato sessualmente della bambina in due occasioni: una a febbraio e l’altra a marzo 2019. Le indagini sono state avviate al momento della denuncia da parte della madre della vittima. A seguire le parole dell’agente investigativo.

GLI SCANDALI CONTINUANO NELLA CITTÀ DEL SOUTH YORKSHIRE

tablet bonus
tablet (pixabay)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Cancro alla bocca: morto padre di 7 figli pochi mesi dopo la diagnosi

La madre della bambina, controllando il telefono della figlia, ha letto i messaggi del malvivente, nascosto con lo pseudonimo di “Zayn”. Dopo la confessione da parte della vittima, la famiglia ha immediatamente avvertito la polizia. Non è la prima volta che succede una simile tragedia. Difatti, la città del South Yorkshire è ormai nota per costanti scandali di sfruttamento minorile. Si parla di almeno 1.400 bambini coinvolti negli atti di violenza sessuale: le vittime hanno tutte un’età compresa tra gli 11 ei 16 anni. Rachel Scott, l’agente investigativo, ha dichiarato che l’uomo ha approfittato della tenera età e della vulnerabilità della vittima per un arco di tempo di circa tre mesi. Oltre all’abuso sessuale, anche la manipolazione psicologica: Kamir mandava messaggi espliciti alla bambina sul loro illusorio legame: una relazione tossica divenuta in breve tempo opprimente.

Bonus pc quasi al via libera: fino a 500euro per pc e tablet
Computer tablet e telefono (foto Pixabay)

LEGGI ANCHE >>> Kaavan libero: l’elefante maltrattato è stato trasferito in Cambogia

Kamir Khan è stato incarcerato per quattro anni e mezzo ed è stato inserito nel registro degli autori di reati sessuali. Il detective ha infinte invitato tutti i genitori a controllare periodicamente i dispositivi dei propri figli poiché la sicurezza online non è mai troppa.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Fonte Mirror