Messe di Natale, dall’Ue arrivano nuove disposizioni per le celebrazioni

Dall’Ue arrivano nuove raccomandazioni per le celebrazioni religiose del Natale. Oggi vertice straordinario della Cei a Roma

Messe di Natale, dall’Ue arrivano nuove disposizioni per le celebrazioni
Chiesa (GettyImages)

Secondo la bozza che sta circolando in rete da ieri del documento “Remain safe strategy”, l’Unione europea sembra abbia intenzione di chiedere ai Governi membri, e alla Santa sede, di non fare celebrare le messe in presenza i fedeli per le festività natalizie.

LEGGI ANCHE -> Perde il controllo della moto e sbatte contro un palo: muore 61enne

L’indicazione è quella di “non permettere la celebrazione delle messe”, chiedendone piuttosto la trasmissione solo line o in radio e tv ogni liturgia. Si tratta però di un documento non ufficiale ma che sta già allarmando non pochi fedeli che speravano, seppure con misure contingentate, di poter recarsi in chiesa almeno per il Natale.

Intanto oggi la Cei, Consiglio permanente della Conferenza Episcopale Italiana, si riunirà in sessione straordinaria per una condivisione sulla situazione legata all’emergenza sanitaria e sulle nuove disposizioni da attuare per le funzioni pastorali del Natale. Non sarà presente il Presidente, il cardinale Gualtiero Bassetti, ancora ricoverato al Gemelli dopo la sua positività al Covid.

La Chiesa sta riorganizzando le celebrazioni del Natale. In attesa il nuovo Dpcm

Messe di Natale, dall’Ue arrivano nuove disposizioni per le celebrazioni
Papa Francesco (GettyImages)

Già la celebrazione dell’8 dicembre per la funzione dell’Immacolata sarà sospesa, dopo ben 67 anni, in cui il Papa ha sempre benedetto la città di Roma e i suoi abitanti con la consueta parata alla Madonna di Piazza di Spagna.

LEGGI ANCHE -> Orrore in strada, un 71enne si suicida dandosi fuoco con la benzina

La Messa di Natale si terrà, come quella di Pasqua, con la presenza limitata di fedeli nella Basilica vaticana ma ora al vaglio ci sono le funzioni del 24 notte e del 25 nelle altre chiese del mondo. Se il nuovo Dpcm, che si pensa verrà varato dal nostro Governo giovedì 3, manterrà il coprifuoco alle 22, le diocesi faranno in modo che le celebrazioni del 24 dicembre siano anticipate per poter permettere un corretto svolgimento delle funzioni.

Messe di Natale, dall’Ue arrivano nuove disposizioni per le celebrazioni
Basilica di San Pietro (GettyImages)

Riguardo invece le Messe del 25, potrebbe essere demandato alle stesse diocesi l’onere di chiedere a tutti i parroci di fare in modo che nelle singole comunità sia rispettato il numero massimo di fedeli e il distanziamento nelle strutture.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.